Basket Serie A: effetto Banchi, Pesaro passa anche Treviso, terza vittoria consecutiva

I Marchigiani vincono anche senza Delfino. Zanotti miglior marcatore

Nemmeno l’assenza di Carlos Delfino può fermare Pesaro: anche senza il proprio leader, i marchigiani di coach Banchi conquistano la terza vittoria consecutiva sbancando il Palaverde con una prestazione quasi perfetta.

Ordine e concretezza permettono la vittoria della squadra marchigiana

La squadra marchigiana, trascinata dall’ex Moretti, da Zanotti e da Tyrique Jones, controlla e domina il match dal primo minuto alla sirena finale, grazie ad una pallacanestro ordinata, concrerta ed efficacissima. Treviso paga quindi un primo tempo disastroso, con ben 11 palle perse, nove rimbalzi offensivi concessi e appena 2/6 ai liberi. Nella ripresa cerca la rimonta, ma i troppi errori, compreso quello dalla lunetta, rappresentano una condanna. Pesaro è più convinta e determinata fin dall’avvio: rimbalzi offensivi e palle recuperate, permettono agli ospiti di guadagnare subito un margine importante, 10-20 dopo 6′, che manterranno fino alla fine. Il primo quarto si conclude 17-26 e nel secondo, le triple di Zanotti intervengono per allargare il gap con 19-34. Un’ ulteriore tegola per la squadra di coach Menetti, i tre falli di Russel dopo neanche 15′. Non sprofonda soltanto grazie alle triple di Dimsa, alla pausa lunga 32-43.

Pesaro avantaggiata ma Treviso si riprende

Al ritorno in campo, Pesaro trova poi il massimo vantaggio. Ma ecco che sul finire del terzo quarto, Treviso si riprende. Da li in poi è tutto rapidissimo: in men che non si dica, la squadra di casa arriva addirittura a -2, e può trovare così l’aggancio giusto, che però non arriva. Così, gli ospiti, superano il momento peggiore e nell’ultimo parziale riprendono il controllo del match, ritrovando il vantaggio in doppia cifra e portando due punti pesantissimi a casa. Si conclude così la gara, con Treviso con: Akele 16, Sims 13, Dimsa 12 e Pesaro con: Zanotti 18, Lamb 13, Moretti 12 e T.Jones 11.

Se oltre allo sport ti piace giocare a Poker, visita il sito di https://www.pokertv.it/

La strategia di Banchi ha aumentato la pressione difensiva dei giocatori

La costante della squadra di Banchi è stata il ritmo, tenuto alto con una serie di cambi. La strategia dell’allenatore era proprio questa: al primo errore, giocatore a sedere, per dare spazio ad uno fresco. Questo ha permesso ai giocatori della Vuelle di avere una forte pressione difensiva che non ha consentito ai titolari di Treviso di avere tiri facili. Una partita senza particolari eroi, fatta eccezione forse di Zanotti, che sfodera un match decisamente importante, soprattutto perché ha eseguito rimbalzi e canestri pesanti, quando nell’ultimo quarto, la formazione padrona di casa, ha speso tanto per cercare di risalire e togliere l’inerzia dalla gara. Con questo match, la squadra di Banchi arriva alla terza vittoria consecutiva per affrontare in casa il Reggio Emilia. Molto probabilmente sta volta potrà contare su Delfino, che nel frattempo guardava il match dalla tribuna.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Related Post