Neve cosmetics crema esotica

Neve Cosmetics Crema Esotica

Ciao : )

Oggi volevo parlarvi della crema per il viso che sto usando in questo periodo, si tratta della Crema Esotica di Neve Cosmetics, è indicata per le pelli mature e secche.
La uso tutte le mattine e la trovo una crema davvero ottima. Si assorbe in fretta, nutre e idrata la pelle e ha un buon profumo molto leggero.
E’ arricchita dall’olio di noci di macadamia, l’olio di avocado, burro di caritè, l’olio di bacche di acai e la vitamina E. L’Inci è quasi perfetto, filtri solari a parte. Se vi interessa qualche mese fa, ho recensito la crema Sublime.

INCI: Aqua (Water), Caprylic/capric triglyceride, Octyldodecanol, Oryza sativa (Rice) bran oil, Ethyl methoxycinnamate, Cetearyl alcohol, Hexyldecanol, Hexyldecyl laurate, Butyl methoxydibenzoylmethane, Sorbitol, Arachidyl alcohol, Butyrospermum parkii (Shea butter), Euterpe oleracea fruit oil, Macadamia ternifolia seed oil, Helianthus annuus (Sunflower) seed oil, Helianthus annuus (Sunflower) seed wax, Cetearyl glucoside, Behenyl alcohol, Tocopheryl acetate, Arachidyl glucoside, Parfum (Fragrance), Xanthan gum, Phenoxyethanol, Ethylhexylglycerin, Lactic acid

PRO: assorbimento rapido, buona idratazione, ottimo prezzo, prodotto vegan
CONTRO: la presenza dei filtri solari
Rapporto quantità\prezzo, scadenza, reperibilità: 50 ml per 9,50 euro, PAO mesi, sul sito Neve Cosmetics

Le ricerche anti age di somatoline

Tra le donne italiane poca la consapevolezza che anche la pelle del corpo rivela l’età.

Questa la conferma emersa dalle ricerca “Quanti anni ha la tua pelle?”
condotta dal marchio Somatoline Cosmetic sul tema dell’anti-age.
Abbiamo deciso di pubblicarla perché ci è parsa interessante e buono spunto di riflessione.
Buona lettura!

“Quanti anni ha la tua pelle” è la ricerca condotta da Somatoline Cosmetic, noto brand di Manetti&Roberts, commissionata ad un istituto indipendente di ricerca e si è svolta su un campione rappresentativo di donne italiane tra i 30 e i 60 anni di età, equamente distribuito nelle due fasce 30-45 e 46-60. Le interviste sono state auto-compilate online dalle intervistate (CAWI – Computer Assisted Web Interview) e realizzate avvalendosi del panel di proprietà LightSpeed (600 interviste totali).
La ricerca ha fatto emergere le principali considerazioni delle donne italiane in merito al tema dell’anti-invecchiamento, approfondendo la tematica sia da un punto di vista psicologico, sia comportamentale. In via generale la parola anti-age, per quasi la totalità delle intervistate, viene ricondotta all’invecchiamento della pelle e in particolare, per circa la metà del campione, alla cura del corpo, più che alla prevenzione, con trattamenti specifici. Si evidenzia una sensibilità verso l’argomento sia nella fascia di età più giovane sia in quella più agée.

In linea generale investigando con il campione l’attenzione sulla cura delle proprie parti del corpo, è il viso a ricevere le maggiori coccole con il 68% delle preferenze. Percentuale destinata ad aumentare significativamente se si prende in considerazione la fascia di età 46-60 anni, dove il valore arriva a ben il 92%. Non a caso, entrando specificamente nel tema dell’invecchiamento della pelle, il campione ritiene che soprattutto il viso, seguito da occhi, mani e collo/décolleté siano le parti del corpo che più di tutte svelano maggiormente l’età biologica di una donna. Da evidenziare che ben il 40% delle donne acquista prodotti anti-age per contrastare l’invecchiamento della pelle del corpo.

I risultati del sondaggio rivelano che la paura dell’invecchiamento è abbastanza diffusa tra le donne italiane, solo un quarto del campione intervistato infatti sostiene di non pensarci. Molto spesso l’invecchiamento della pelle crea disagio e ha ripercussioni sulla psiche delle donne. Il 56% di esse sostiene che guardandosi allo specchio nota solo i propri difetti e vorrebbe vedersi più giovane per sentirsi a proprio agio. Circa il 17%, inoltre, segnala di non riconoscersi nel proprio aspetto, apparentemente più vecchio rispetto al proprio spirito.
Le donne italiane per combattere l’invecchiamento della pelle si affidano prevalentemente all’utilizzo di prodotti cosmetici (54% del campione in entrambe le due fasce di età), seguito da un’alimentazione sana e equilibrata ed attività sportiva. In controtendenza con quanto emerge dai trend degli ultimi anni del beauty e della cosmesi, il campione intervistato sembra non avvalersi o non volersi avvalere di trattamenti benessere e interventi di chirurgia plastica (solo lo 0,3% del campione ha dichiarato di sottoporsi alla chirurgia per alleviare i segni del tempo).

In particolar modo ad usare con regolarità prodotti anti age per la pelle sono il 51% delle donne appartenenti alla prima fascia e il 63% di quelle appartenenti alla seconda. Tra coloro che utilizzano i prodotti anti age, circa il 95% li acquista per combattere l’invecchiamento della pelle del viso, il 53% degli occhi, il 40% del corpo e il 28% del collo (la percentuale riferita a quest’ultimo cresce nella seconda fascia di età).

«Non stupisce – commenta il Prof. Antonino Di Pietro, specialista in Dermatologia e Presidente ISPLAD (Società Internazionale di Dermatologia Plastica-Estetica ed Oncologica) – l’ormai consolidata abitudine delle italiane ad acquistare e utilizzare prodotti anti-age per la pelle, soprattutto per avere un viso più giovane e tonico. L’invecchiamento cutaneo è un processo fisiologico naturale e il viso è il primo ‘specchio’ dell’età che avanza: già dopo i 30 anni appaiono, infatti, i primi segni di vere e proprie rughe, destinati ad accentuarsi con gli anni. Ma anche la pelle del corpo cambia e può invecchiare velocemente. Il segreto per stare bene con sé stesse, evitando spiacevoli ripercussioni anche psicologiche quando ci si guarda allo specchio, dev’essere, quindi, prevenire e controllare l’invecchiamento cutaneo con corretti stili di vita, ma anche aiutandosi con prodotti specifici che, stimolando l’attività cellulare, ritardino ne ritardino i segni più evidenti sulla nostra pelle».

Somatoline Cosmetic, alla luce di queste ricerche e dei risultati ottenuti, ha quindi creato Lift Effect, la linea anti-age appositamente formulata per una la pelle del corpo visibilmente più giovane.
Testeremo per voi due prodotti di questa linea e vi faremo sapere le nostre esperienze in merito.

Le regole d’oro contro l’invecchiamento cutaneo
Se la nostra pelle non viene adeguatamente curata, i segni del tempo diventano più evidenti e visibili. Curare la pelle significa, però, in primo luogo adottare stili di vita sani e corretti, oltre che buone abitudine quotidiane nell’utilizzo di prodotti cosmetici di qualità.
La nostra pelle è esposta di continuo al rischio di disidratazione, a causa dei tanti fattori che ne possono alterare il film idro-lipidico (sole, detergenti aggressivi, inquinamento…). Per questo è necessario idratarla, sia introducendo acqua dall’esterno bevendo almeno 2 litri di acqua ogni giorno. Ma anche proteggerla e trattarla, applicando quotidianamente un trattamento anti-age specifico per la pelle del corpo, con principi attivi che prevengano la disidratazione e migliorino la funzionalità della barriera cutanea.
L’alimentazione è fondamentale: sì al consumo, almeno una volta alla settimana, di sardine, sgombri e merluzzo, pesci ricchi di Omega3 e Omega6, acidi grassi che rallentano l’invecchiamento cellulare. No, invece, al consumo eccessivo di formaggi grassi, carni rosse, caffè e alcolici che sono di difficile digestione. Fegato e stomaco affaticati, infatti, influiscono negativamente sul colorito e sulla luminosità della pelle.
Per contrastare i processi ossidativi, nemici della pelle, è importante praticare un’attività fisica aerobica in modo costante, cioè almeno tre volte alla settimana. Camminare a passo svelto, dedicarsi allo yoga o alla ginnastica a corpo libero, pedalare o nuotare aiuta a rimanere in forma e ad apparire più giovani e toniche.
Smettere di fumare è, sicuramente, uno dei modi migliori di curare la propria pelle, oltre che il proprio stato di salute generale. A livello estetico, infatti, il fumo di sigaretta ostruisce i pori della pelle e esercita un’azione vasocostrittrice che provoca la comparsa, anche precoce, delle rughe. Il tabacco, infatti, è una potente tossina che incrementa la produzione dei radicali liberi.

Una strategia d’azione a 360°
Salute, bellezza e longevità: queste, in estrema sintesi, le principali aspirazioni di ogni donna che, con il passare degli anni, possono diventare anche motivo di ansia e preoccupazione, soprattutto quando ‘non ci si sente’ la propria età anagrafica o, piuttosto, non la si vuole dimostrare.
«Per questo motivo si parla tanto di anti-aging – dichiara il Prof. Antonino Di Pietro – anche se personalmente ritengo sia più corretto il concetto di aid-aging. L’invecchiamento, infatti, è un processo inesorabile che non si può fermare, certamente però possiamo lasciarci trasportare dal grande fiume del tempo senza annegare. Aiutare il nostro corpo, in generale, e la nostra pelle, in particolare, a mantenersi giovane, idratata, tonica ed elastica è un bisogno vitale, frutto dell’istinto di sopravvivenza, un’esigenza a cui, sia la medicina che l’industria, deve saper dare risposte concrete, anche validate scientificamente. Negli ultimi anni, la dermatologia plastica ha fatto passi da gigante per contrastare l’invecchiamento cutaneo, aiutando a ridurre i segni del tempo o gli inestetismi in generale, anche senza ricorrere al bisturi. Le risposte del dermatologo plastico possono essere terapie strumentali, che si eseguono con attrezzature ad alta tecnologia o con sostanze chimiche o iniettive, ma oltre a questo lo specialista ha il compito di consigliare la paziente anche nella sua quotidianità, indicando prodotti specifici, dalle creme cosmetiche agli integratori. La pelle, infatti, può essere efficacemente aiutata a restare giovane sia assumendo sostanze per via orale, come vitamine, aminoacidi, sali minerali, sia con l’utilizzo di creme cosmetiche di qualità che aiutano la vitalità delle cellule cutanee».

Aspirare ad una pelle giovane, levigata e compatta, significa quindi adottare una strategia d’azione davvero a 360°, dedicando la stessa attenzione alla cura della pelle del corpo che definisce, tanto quella del viso, l’età di una donna.
«Tra le pazienti che chiedono aiuto al dermatologo plastico, la priorità è sempre il viso – precisa il Prof. Di Pietro – subito dopo c’è il collo, poi il décolleté, quindi le mani e per ultime le altri parti del corpo. Questo perché ‘allarmano’ di più le zone esposte e, quindi, maggiormente visibili, per le quali si cerca subito di correre ai ripari». Ma oggi, nessuna donna può permettersi di sottovalutare l’invecchiamento di altre parti del corpo, come ad esempio l’interno delle braccia o delle cosce: «una corretta risposta, veramente nel segno dell’aid-aging – sottolinea il prof. Di Pietro – deve lavorare quindi sul mantenimento dell’elasticità della cute, facendo in modo che riesca a contenere meglio la caduta muscolare».
L’utilizzo quotidiano di un trattamento anti-age specifico per la pelle del corpo, insieme ad una corretta alimentazione e all’attività fisica, sono validi alleati contro l’invecchiamento cutaneo.

«La perdita di elasticità cutanea, solo accennata a 35 anni, più evidente dai 50 anni in poi e ‘drammaticamente’ visibile a 70, è legata alla flaccidità muscolare e alla perdita di elasticità della pelle, quindi, per contrastarne gli effetti, bisogna intervenire su tutti e due i fronti. Un muscolo che non viene utilizzato perde tono, per questo è fondamentale l’attività fisica, ma anche l’utilizzo costante di un trattamento specifico per il corpo può fare davvero molto per ridare elasticità alla nostra cute, ottenendo dei miglioramenti gratificanti. La pelle per mantenersi giovane deve, infatti, essere aiutata a rigenerarsi: creme e trattamenti cosmetici di qualità, grazie ai principi attivi che migliorano l’idratazione, la tonicità e il turgore della cute, svolgono perfettamente questo compito».

Ma come capire se quella crema è veramente adatta a noi?
«Per questo conosco solo due criteri – conclude il Prof. Di Pietro – uno dei quali è la cosiddetta ‘prova abito’. Una crema, infatti, è come un abito, si indossa, si porta addosso, quando subito dopo averla applicata mi sento bene, mi trovo a mio agio, percepisco che la pelle è più idratata, vuol dire che quella è la crema per me, che si integra bene con la mia cute e mi dà beneficio. La sensorialità è senza dubbio importante, ma c’è un parametro scientifico da tenere in considerazione nella scelta del prodotto più adatto. Parliamo della dimostrazione, attraverso test clinici validati, dei benefici derivanti dall’utilizzo dei principi attivi, o dei complessi di ingredienti, contenuti nella specifica preparazione, che rendono il prodotto unico e innovativo».
Grazie a test clinici strumentali accurati si valutano efficacia, tollerabilità in uso e accettabilità cosmetica di un trattamento specifico come un anti-age per il corpo, confermando i risultati visibili attraverso un uso quotidiano.

(Dossier realizzato con la consulenza del Prof. Antonino Di Pietro)

L’epidermide: costituita a sua volta da più strati, il principale dei quali è lo strato corneo formato dai cheraninociti, insieme di cellule indurite che si rinnovano continuamente a mano a mano che muoiono e impediscono agli agenti esterni di penetrare nell’organismo. Lo strato corneo è rivestito dal film idrolipidico, formato da acqua e grassi, che consente di mantenere l’idratazione, oltre a funzionare da barriera e da sterilizzatore.

La nostra pelle in cifre:
Per il 70% è costituita di acqua.
3 milioni le cellule presenti su un centimetro quadrato di pelle.
2 m2 misura l’intera superfice cutanea di un adulto,
per un peso complessivo medio di circa 10 kg.
1.000 – 1.500 i melanociti presenti in ogni millimetro quadrato di pelle.
10-30 i ricettori nervosi presenti in un centimetro quadrato di pelle.
5 mm lo spessore massimo della nostra cute.

Fondotinta compatto extra virgin

Fondotinta Compatto Extra Virgin Minerals – The Body Shop

Per questo prodotto, lo ammetto, mi sono presa parecchio tempo.
Voglio sempre essere sicura delle mie opinioni, prima di firmarle e metterle su internet, in questo caso sono rimasta talmente indecisa sino all’ultimo che ho deciso di esporvi le mie opinioni in merito esattamente così come sono: un po’ pro ed un po’ contro, semplicemente.

Partiamo dalla descrizione che del prodotto fa The Body Shop:

Fondotinta Compatto Extra Virgin Minerals™

8,5 g Euro 24,00

Una nuova generazione di fondotinta compatti: è il primo nel suo genere a possedere un pennello integrato ed uno specchio per un’applicazione professionale e precisa in ogni momento.
Composto da un’esclusiva miscela di pigmenti minerali purissimi al 100% ultrafini ed olio di oliva biologico pressato a freddo proveniente dal Commercio Equo con l’Italia. Si stende come una crema e si trasforma in una impalpabile polvere per un risultato opaco ed una coprenza da media ad alta. La formulazione protettiva è arricchita inoltre con olio di marula proveniente dal Commercio Equo, che offre fino a 14 di idratazione per il massimo comfort. Disponibile in 8 tonalità.

La tonalità che ho testato io è la 205 rose vanilla, quasi perfetta per la mia carnagione.

Il packaging, comodo e robusto, è ottimo per ospitare un fondotinta compatto, piacevole anche esteticamente, e diviso in due scomparti: in quello inferiore si trova un pennello piatto utilizzabile per applicare il fondotinta dalle setole sintetiche compatte e morbide, in quello superiore troviamo il fondotinta vero e proprio in cialda ed uno specchietto con cui controllarne l’applicazione. Richiudendo il tutto, poi, sopra il nome ed il marchio vediamo una finestrella in plastica trasparente che lascia intravedere il colore del prodotto, nel caso ne avessimo più di uno. Sul retro si trovano inci e dati di riferimento alla scadenza, al produttore ed al tipo di prodotto.

Texture e coprenza, indubbiamente, mi hanno sorpresa: non mi aspettavo una buona coprenza e non mi aspettavo una texture cremosa, fondente perfettamente con l’incarnato e dall’aspetto piuttosto naturale.
Il punto debole di questo fondotinta è la sensazione che dà sulla pelle: pesantezza. E attenzione! Non parlo di aspetto, anche se necessita di una passata di cipria sia per durare a lungo sia per non apparire unto, quanto piuttosto proprio di una sensazione a pelle. Senza troppi dubbi penso che il colpevole sia il Dimethicone al secondo posto dell’inci… peccato! Perché fare un buon prodotto con ingredienti da commercio ecquo e polveri minerali per poi inserire in formulazione i soliti noti siliconi?

L’Inci: Propylene Glycol Dicaprylate/Dicaprate (Emollient), Dimethicone (Skin Conditioning Agent), Ethylhexyl Methoxycinnamate (Sunscreen), Olea Europaea Fruit Oil (Emollient), Polyethylene (Opacifier), Titanium Dioxide (Sunscreen), Isononyl Isononanoate (Emollient/Skin Conditioner), Hydrogenated Coco-Glycerides (Emollient), Polymethylsilsesquioxane (Opacifying Agent), Polysilicone-11 (Film Former), Copernicia Cerifera Cera (Stabiliser/Viscosity Modifier), Mica (Opacifier), Boron Nitride (Bulking Agent), HDI/Trimethylol Hexyllactone Crosspolymer (Anticaking Agent), Cera Alba (Emulsifier/Emollient), Aluminum Hydroxide (Opacifier), Candelilla Cera (Stabiliser), Sclerocarya Birrea Seed Oil (Skin Conditioning Agent), Isostearic Acid (Emulsifier), Triethoxycaprylylsilane (Binder), Lauroyl Lysine (Skin Conditioning Agent), Tocopherol (Antioxidant), Glycine Soja Oil (Emollient/Skin Conditioner). [+/- CI 77891 (Colour), CI 77492 (Colour), CI 77491 (Colour), CI 77499 (Colour)].

Una volta steso:

La tonalità non è perfetta per me, ma come si può vedere l’incarnato è uniformato in modo naturale, il colorito non è modificato violentemente (come accade con altri fondotinta).

Ricomprerei questo prodotto? No, perché non amo l’effetto che fanno, a lungo andare, i siliconi sulla pelle. Il prodotto, però, in parte mi è piaciuto

Minerale puro acciaioblu swatches e

Minerale Puro: Acciaioblu swatches e make-upaciugo

Fra le tonalità di ombretti offerti dalla Minerale Puro la nuova tonalità di Acciaioblu è una delle più belle, a mio parere: si tratta di un color acciaio che, a seconda della luce, appare più sul grigio o più sul blu. Per mostrarvi il più possibile in modo realistico questo colore l’ho fotografato sia con luce calda che con luce fredda:


Ed ecco qualche foto di un make-upaciugo che ho realizzato usando principalmente il nuovo acciaioblu, scurendolo appena all’angolo esterno con lanotte e sfumandolo con pompelmo verso l’alto.

Secondo me è un colore che rende davvero molto bene, perché in genere su di me i colori blu stanno male 🙂
Lo preferisco alla vecchia versione (che vedete swatchata qui).

Cosa ne dite, vi piace?
E il make-upaciugo?

Olio delle fate – Erboristeria magentina

Ciao ragazze/i,
oggi volevo parlarvi di un prodotto mooooolto famoso ma che io non avevo mai provato fino a qualche settimana fa ovvero l’Olio delle fate di Erboristeria magentina.

Si tratta di un olio da usare per fare dei massaggi rilassanti o dopo la doccia come idratante.
Ha un profumo pazzescamente delicato, agrumato e davvero femminile, in quanto ad idratazione devo dire che non ha nulla di speciale perchè idrata molto come del resto gli altri oli vegetali puri al 100% che si possono usare sul corpo ma comunque devo dire che lucida ed illumina molto la pelle.
Quest’ olio non è mio ma di mia sorella che è decisamente innamorata della profumazione di questo prodotto al limite da avere anche l’Eau de toilette della stessa linea e per Natale le sono arrivati (da persone diverse) una confezione di olio piccola e una grande e la crema corpo ahah…ora siamo invasi!
Un altro punto di forza di questo prodotto penso che sia la confezione davvero molto pratica con il tappo a biberon che si chiude bene e che consente di versare nella parte precisa del corpo una quantità giusta di olio senza rischiare di rovesciare tutto!

Pro:profumo fantastico, idrata e illumina la pelle
Contro: nessuno
Reperibilità: ecostore online ed erboristerie ben fornite
Prezzo: € 10.00 per 75 ml (prezzo indicativo, dipende da dove lo si compra)
INCI: Vitis vinifera seed oil, Glycine soia oil, Prunus amygdalus dulcis oil, Sesamum indicum oil, Citrus aurantium dulcis peel extract, Rosmarinus officinalis extract, Parfum, Jasminum officinale oil, Cananga odorata oil, Citrus limonum oil, Cinnamomum zeylanicum oil, Rosa centifolia oil, Citrus amara oil, Cinnamyl alcohol, Citronellol, Hexyl cinnamal, Benzyl salicylate, Benzyl alcohol, Coumarin, Geraniol, Limonene, Linalool

Come ho già detto oltre al profumo davvero ottimo, si tratta di un olio semplice all’apparenza giallino nella confezione ma che poi sulla pelle diventa trasparente.

Penso che sia davvero un ottimo prodotto, il profumo mi piace moltissimo perchè non è per niente stucchevole e lo consiglio a tutte le ragazze che sono abituate ad usare l’olio dopo la doccia al posto della crema corpo e a chi come me, quando si incricca ha bisogno di un massaggio profumoso 🙂
I bollini gialli e il bollino rosso che vedete nell’INCI sono allergeni del profumo, quindi se non tollerate questo genere di sostanze questo forse non è il prodotto che fa per voi.
Ho visto che l’Erboristeria magentina ha fatto anche altre linee di prodotti simili dedicate ad Elfi ed Esseni ma sinceramente dai campioncini che avevamo in casa l’odore migliore mi sembra quello della linea della Fate perchè gli altri mi sembravano un po’ maschili.
Spero di esservi stata utile

Body shop e la sua nuovissima

The Body Shop e la sua nuovissima Chocomania

Periodo davvero pregno di novità per The Body Shop che, dopo fondotinta minerale (pubblicherò la review a breve), linea natalizia e nuovi burri labbra (anche su questi uscirà un post a breve) presenta una nuova golosissima linea al cacao: Chocomania.

Prossimamente ne vedremo qualche pezzo da vicino, ma nell’attesa ecco di cosa si compone la linea:

1) BURRO CORPO 200 ml €15,00
Ricco e corposo, dall’aroma di cioccolato fondente, garantisce un’idratazione non stop fino a 48 ore. Formulato per il 45% con ingredienti naturali del Commercio Equo. Con burro di karitè, burro di cacao ed olio di cocco biologico.
2) ESFOLIANTE CORPO 200 ml €15,00
Dall’inebriante aroma di cioccolato fondente, rimuove le cellule morte lasciando la pelle morbida, liscia e profumata. Con zucchero di canna dall’azione levigante e burro di cacao
idratante provenienti dal Commercio Equo.
3) IDRATANTE CORPO 250 ml €10,00
Leggero e di rapido assorbimento, idrata la pelle lasciandola delicatamente profumata di cioccolato fondente. Con burro di karitè, burro di cacao ed olio di noce brasiliana del Commercio Equo. Senza parabeni.
4) BURRO LABBRA 10 ml €5,00
Trattamento intensivo per le labbra, dall’irresistibile profumazione di cioccolato. Dalla consistenza burrosa, idrata a fondo le labbra screpolate. Con cera d’api, burro di cacao e burro di karitè del Commercio Equo.
5) DOCCIA CREMA 250 ml €6,00
Cremoso e delicato, dall’irresistibile profumazione di cioccolato fondente. Con burro di cacao e miele provenienti dal Commercio Equo. Senza parabeni.
6) SAPONE 100 g €2,50 4×25 g €5,00
Genera una ricca schiuma e deterge lasciando la pelle morbida e vellutata. Con burro di cacao ed olio di palma sostenibile. Contiene microparticelle di gusci di cocco e cacao tritati dall’azione levigante.

Nel burro di questa linea 45% di ingredienti provengono da commercio equo.
La linea sarà venduta online dal 26 gennaio e nei negozi dal 30!
Non vedo l’ora di sentirne il profumo, sinceramente!

Aloanda di Alchimia Natura

In attesa di girare il video sui miei prodotti preferiti del 2011 vi presento il prodotto TOP per quanto riguarda la cura della pelle.

Voglio ringraziare a gran voce Simona di Amici di Natura per avermelo fatto provare… saanta donna!!

L’avventura di Aloanda

C’era una volta una pelle estremamente sottile e sensibile, rissosa, impura e delicatissima.
Il guaio di quella pelle era la pulizia: ogni metodo classico sortiva pochi risultati, per di più stressandola molto e peggiorando il suo umore.
La sua proprietaria aveva in passato amato moltissimo la pulizia del viso tramite vapori e scrub, che si erano rivelati più che altro dei validi alleati ad arrossamenti e capillari rotti…suo malgrado aveva dovuto rinunciare a questi metodi di pulizia del viso, passando per spugnette varie, prodottini in silicone, spazzoline, sino ad arrivare al famosissimo olio indiano.
Fu così che, una sera di fine dicembre, si consumò il fattaccio: massaggia che ti massaggia la proprietaria della nostra eroina l’aveva irritata al punto che, gonfia come un bozzo sulla fronte, rossa come una stella di natale, poco più pulita di prima, la pelle gettò un grido: “ORA BAAAASTA!”
“Che c’è, che pretendi, dovrò pure pulirti a fondo ogni tanto, o vuoi andare in giro come un campo minato?”
“Non me ne frega un’unghia, io mi irrito e basta, ora piantala e portami subito del ghiaccio, ma anche con quello vedrai come te la farò pagare nei prossimi giorni!”
La proprietaria, abituata a quei toni accesi, si prese un attimo per riflettere con calma e decise di affidarsi alla mediazione di Aloanda, una sua nuova amica esperta nel placare gli animi.
La prima volta che Aloanda e Pelle si incontrarono Pelle, irritata com’era, si mise a bruciare come una dannata, bevendosi Aloanda in un sol sorso. Dopo poco, allora, la sua proprietaria, notando che il colore di Pelle stava cambiando, provò ad aggiungere nuovamente un leggero strato di Aloanda sul bozzo di Pelle…
“Uhmpf… e tu chi saresti?”
“Sono Aloandra, sono qui per aiutarti e calmarti.”
“Mah…e come pensi di riuscire a farlo?”
“Beh prima ti disseterò, ti calmerò e nelle prossime ore riparerò ai danni che voi due furbette avete fatto.” disse Aloandra in tono clinico.
Pelle lasciò fare. Dopo qualche minuto il bozzo era visibilmente diminuito, colore e calore della zona erano tornati praticamente alla normalità. Il mattino dopo Pelle si svegliò e, guardandosi allo specchio, notò alcune pellicine sul bozzo della sera prima, dimostrazione che Aloanda aveva tenuto fede a quanto promesso.
Pelle e la sua proprietaria decisero che da quel momento in poi la pulizia di Pelle sarebbe avvenuta unicamente tramite morbide maschere naturali e scrub non aggressivi, e pace fu.

The End
Potete trovare Aloanda a questo link sul sito di Amici di Natura, il prezzo è di 16 euro per 125ml.
Contiene gel d’aloe, sodio ialuronato ed idrolato di lavanda, che la rendono indicatissima all’uso lenitivo su arrossamenti, piccole ustioni, irritazioni da sfregamento, arsura etc si usa anche sul cuoio capelluto e sui capelli, come idratante.

Inci
Aloe Barbadensis gel*, Lavandula Angustifolia water**,
Xanthan gum, Sodium Ialuronate, Glyceryl caprylate.
*Coltivazione OrganicaCertificato Iasc
**da Agricoltura Biologica certificata secondo regolamento EEC 2092/91

Se ne usa davvero poco, è un gel corposo anche se di veloce assorbimento. Non aspettatevi profumi suadenti: questo è un prodotto naturale fatto per funzionare su pelli irritate, non per irritarle ulteriormente con allergeni inutili!

Sicuramente quando lo avrò terminato lo riacquisterò: sono entusiasta di questo prodotto.

Aritha o reetha lavaggio con terre


Aritha o Reetha: lavaggio con terre lavanti (secondo appuntamento)

Ciao ragazze/i,
benvenuti al secondo appuntamento con il lavaggio dei capelli con le terre lavanti, se vi siete persi la prima puntata cliccate QUI!
Le terre lavanti sono un metodo di lavaggio alternativo allo shampoo con cui mi sto trovando davvero benissimo e non posso più farne a meno ormai 😀
La terra lavante che utilizzo è lo Shikakai (Acacia concinna, su AZ a € 3,90 per 250 gr) e mi trovo così bene che non ho mai avuto il coraggio di provare il Rhassoul o Ghassoul, venduto sempre su AZ, perchè ho paura di non trovarmi così bene.
Faccio una specie di elenco puntato sulle caratteristiche/proprietà sia positive che negative delle terre lavanti e in particolare dello Shikakai che utilizzo settimanalmente da un annetto circa:

Riequilibrio della seboregolazione: sono un toccasana per i capelli grassi perchè controllano la seboregolazione in un modo per niente aggressivo che davvero non ha eguali
Cura del capello e del cuoio capelluto: ispessiscono, proteggono e fortificano il capello dalla radice alla punta e curano il cuoio capelluto da eventuale prurito e desquamazione
Potere lavante: hanno un potere lavante superiore a quello degli shampoo di Fitocose che uso sempre, quindi i capelli rimangono puliti più a lungo
Riflessanti naturali: sui capelli scuri tirano fuori riflessi naturali e riscaldano la tonalità castana non essendo comunque delle tinture
Potere nutriente: tendono a seccare un po’ il capello ma per le persone che hanno i capelli grassi questo tipo di contro non viene assolutamente percepito come negativo perchè non è una secchezza esagerata anzi si può benissimo porre rimedio con un bell’impacco della vostra maschera preferita; tuttavia sui capelli secchi non so dirvi quale sia l’effetto però ho paura che sia forse troppo aggressivo!
Potere districante: tendono ad annodare i capelli quindi secondo me l’impacco di maschera è necessario dopo il trattamento con terre lavanti sia per nutrire il capello sulle lugnhezze sia per sciogliere i nodi che si sono formati inevitabilmente
Profumo: hanno un odore particolare che può piacere come no ricorda molto le spezie e le erbe ma se applicate una maschera profumata o un acqua profumata per capelli il loro profumo coprirà quello della terra senza problema
Impatto ambientale: non inquinano falde acquifere e mare
Effetto anticrespo: condizionano e disciplinano il capello mosso

La dose da usare non è facile da dire perchè bisogna andare molto ad occhio…comunque su AZ c’è segnata come dose i soliti 25 gr per capelli medio lunghi e quindi io sono partita con quella; adesso siccome mi sono cresciuti un po’ ho aumentato la dose a 27gr.
La nuova terra di cui volevo parlarvi in questo post è la Aritha o Reetha (Sapindus trifolatus) che mi è stata donata da Des <3 è una polvere indiana, come lo Shikakai, che ha la stessa funzione lavante ma è di un colore più chiaro e ha un odore abbastanza forte di frutta essiccata che mi piace molto. Non so dove possa essere reperita perchè mi è stata regalata però sapevo che su amicidinatura.it vendevano diverse polveri indiane e mi pareva ci fosse anche questa ma ora non la trovo più...quindi al momento non so proprio dirvi nulla 🙁 Facendo delle ricerche qua e là online ho trovato una ragazza che ha un canale su Youtube che si chiama The bacchan che parla proprio delle terre lavanti in un suo video e lei appunto usa la Aritha e lo Shikakai mischiati insieme come shampoo (click!) Ho pensato bene di seguire il suo consiglio e quindi ho mischiato le due terre in parti uguali in questo sacchettino ottenendo così una polvere marroncina Ingredienti ricetta: 27gr miscela di Aritha + Shikakai 1 cucchiaio cacao amaro in polvere q.b. acqua bollente contenitore e cucchiaio in plastica Portare ad ebollizione l'acqua in un pentolino e nel frattempo pesare nella ciotola la miscela di terre usando gli utensili in plastica Aggiungere il cacao Iniziare ad aggiungere una certa quantità d'acqua bollente e mescolare in modo da ottenere una pappa marrone cioccolato omogenea senza grumi nè troppo densa, nè troppo liquida (altrimenti cola) Lasciar riposare il preparato nella ciotola fino a che non avrà raggiunto la temperatura ambiente Bagnare i capelli con acqua tiepida, tamponarli con un asciugamano e dopo qualche minuto (i capelli non devono essere zuppi colanti) applicare sulla testa e sulle lunghezze tutto il preparato massaggiando delicatamente tutto il cuoio capelluto, per due volte Raccogliere i capelli con una pinza, fasciarli con la pellicola per alimenti e lasciare in posa per 40-45 minuti...basterebbe anche meno tempo ma io uso questo metodo di lavaggio anche come trattamento per il capello e non ho mai avuto problemi di secchezza o altro Passato il tempo, togliere la pellicola e la pinza ed entrare in doccia Sciacquare benissimo l'impacco molto molto a fondo con acqua, per non far rimanere pezzetti di terra qua e là (fate molta attenzione alle orecchie che si sporcano facilmente), applicare una bella maschera e iniziare a sciogliere i nodi! Passato il tempo di posa della maschera sciacquare con acqua e fare un ultimo risciacquo acido con aceto di mele diluito in acqua e...finito 😀 Mi rendo conto che per certe persone questo metodo possa sembrare folle e decisamente troppo laborioso ma io penso che ne valga davvero la pena....solitamente io faccio tutto questo procedimento la domenica e mentre ho su l'impacco di terra mi faccio anche lo scrub e la maschera al viso. Questo procedimento può sporcare il bagno soprattutto i primi tempi quando non si è molto abituati ad avere roba sporca in testa che in realtà però lava 🙂 ma niente paura non resta nessun tipo di macchia anzi essendo comunque un prodotto lavante basta una passata di semplice acqua e va via tutto. Io normalmente applico l'impacco nel lavandino a testa in giù, pulisco tutto e poi trascorso il tempo vado in doccia dove lì la terra scarica molto il suo colore marrone ma non macchia assolutamente le piastrelle. Spero di esservi stata utile

Triticum fitobalsamo all’olio di germe

Triticum Fitobalsamo all’olio di germe di grano – Fitocose –

Ciao ragazze/i,
oggi volevo parlarvi di un nuovo prodotto della Fitocose che sto usando in questo periodo e che non avevo mai acquistato prima, ovvero il Triticum fitobalsamo all’olio di germe di grano.

Pro: è un buon balsamo e idrata abbastanza, può essere lasciato in posa svariati minuti, condiziona e districa i nodi, ottimo rapporto quantità/prezzo, profumo delicato
Contro: non idrata tanto quanto una maschera
Reperibilità: click!
Prezzo: € 7,70 per 200 ml
INCI: Aqua, Aloe barbadensis gel*, Helianthus annuus seed oil*, Distearoylethyl hydroxyethylmonium methosulfate, Cetearyl alcohol, Glycerin*, Glyceryl stearate, Triticum sativum oil*, C14-22Alkyl alcohol, C12-20 Alkyl glucoside (emulsionante ottenuto da olio di cocco e palma con amido di manioca), Potassium sorbate, Citric acid, Capryloyl glycine, Rosmarinus officinalis extract, Brassica napus seed oil, Profumo

* da agricoltura biologica

Prima di decidere se acquistare questo prodotto ho guardato mille review on line perchè la mia intenzione era quella di usare questo balsamo come maschera per capelli da fare una volta a settimana dopo il lavaggio con la terra lavante Shikakai.
Di solito usavo la Maschera per capelli alla rosa della Lavera che avevo ordinato da eccoverde.it tempo fa e che considero un prodotto davvero ottimo assolutamente da provare e da ricomprare.

Al negozio biologico della mia città questa maschera di Lavera costa quasi € 10,00 (contro i € 6,00 e qualcosa che l’avevo pagata io online) e sinceramente visto che non dovevo acquistare nulla da eccoverde.it ma dovevo fare un ordine molto corposo da Fitocose ho pensato di provare il Triticum.
Non ho acquistato la maschera per capelli che la Fitocose consiglia cioè il Linissimo perchè Des l’aveva già provata prima di me e non si era trovata bene perchè pensava fosse troppo pesante e lei non ha i capelli grassi come me, quindi ho pensato di evitare a piè pari l’acquisto 😀
Guardando tantissime review online i pareri erano davvero discordanti a proposito del Triticum perchè certe ragazze l’avrebbero buttato dalla finestra perchè secondo loro era troppo corposo e addirittura sporcava i capelli mentre altre lo definivano un ottimo prodotto da usare anche in abbondante quantità.
Tra tutte le opinioni, ho ascoltato di più quelle delle ragazze che hanno i capelli simili ai miei e quindi tipo mediterraneo cioè spessi, scuri e mossi tendenti al grasso sulla cute e al secco sulle lunghezze e ho pensato di acquistare questo balsamo tenendo bene a mente di dosarlo con attenzione e di usarlo con la funzione di crema idratante da lasciare in posa una volta a settimana per districare bene i nodi dopo il trattamento con la terra lavante.
Devo dire che mi trovo bene, ne applico poco sul cuoio capelluto e una generosa noce su tutte le lunghezze fino alle punte, poi delicatamente inizio a pettinare e se vedo che certi nodi sono proprio tosti allora ne applico ancora un pochino.
E’ un buon prodotto, non l’ho trovato per niente pesante, ha un profumo delicato, disciplina i capelli e toglie l’effetto crespo ma devo dire che non batte il confronto con la Maschera di Lavera perchè ne serve di più in proporzione e i nodi si sciolgono con un po’ più di difficoltà, non idrata tanto quanto lei ma soprattutto non lascia i capelli così morbidi e profumati e leggeri.
La consistenza è comunque corposa per essere un balsamo ma non è abbastanza idratante da essere usato come maschera secondo me, tanto più che prima di applicarlo faccio il trattamento con la terra che è molto più sgrassante del lavaggio con uno shampoo ecobio classico che uso di solito.
L’INCI è ottimo, come quello di tutti i prodotti di Fitocose che ho provato fino ad ora.

Lo utilizzerò fino a che non sarà finito perchè di fatto è un buon buon prodotto ma non svolge totalmente la funzione per cui io l’ho comprato.
Ciò non toglie il fatto che ha un ottimo rapporto quantità/qualità/prezzo infatti penso che mi durerà davvero un bel po’ usandolo una volta sola a settimana…consiglio questo balsamo idratante in crema alle ragazze che hanno i capelli spessi e mossi, da applicare sulle lunghezze più che altro (ma penso che possa andare bene anche per le altre ragazze) distribuendolo bene magari dopo un impacco di hennè o amla!
Io ho i capelli tendenti al grasso sulla cute, poi sulle lunghezze tendono un po’ a seccarsi e incresparsi a volte e in tutta sincerità non l’ho trovato un prodotto pesante assolutamente sui miei capelli, ma sul cuoio capelluto ne ho applicato una minima quantità proprio perchè so che lì mi si sporcano più facilmente.
Normalmente come balsamo dopo lo shampoo utilizzo il mio super preferitissimo di sempre Silimarianum senza risciacquo sempre di Fitocose (click!), ma userò il Triticum una volta che il Silimarianum sarà finito, anche perchè sono già a metà, e vi farò sapere come si comporta 😀

Spero di esservi stata utile

Store on line di Sephora

Store On-line di Sephora

Una novità che mette di buonissimo umore tante appassionate di make-up e cosmesi come noi:
da marzo sarà on-line lo store Sephora.

Nella letterina che ho ricevuto, oltre a questa bella notizia, si annunciavano spese di spedizione gratuite per le proprietarie di carta Sephora Gold!

Sono curiosissima di saperne di più e capire quali marchi e prodotti saranno disponibili!