Yes to carrots contorno occhi

Buongiorno, oggi vi scriverò il mio parere sul contorno occhi della Yes To Carrots a tre mesi dall’acquisto.

E’ senz’altro un prodotto famoso, in internet il suo “identikit” è girato molto, alcune guru lo hanno mostrato svariate volte alla telecamera, ma è davvero un contorno occhi eccellente o è solo una bufala?

Si tratta semplicemente di un contorno occhi idratante (della linea acquistabile da Sephora per pelli secche) privo di derivati del petrolio, parabeni ed SLS (che, se non erro, è il Sodium Lauryl Sulfate – tensioattivo troppo sgrassante, troppo aggressivo per la pelle).

Non è affatto semplice trovare prodotti privi di questi “ingredienti” nelle profumerie, quindi è un passo avanti, quello di questa linea nel suo complesso e di un’altra linea venduta da Sephora la Mineral Flowers isdraeliana, decisamente apprezzabile.

Allora perchè dico “semplicemente”?

Come si presenta il prodotto:

Come molte di voi sapranno questo contorno occhi non ha un tubetto o una confezione particolarmente elaborata: si tratta semplicemente di un cilindrotto in plastica (ahiahiahi! Non sarebbe stato meglio mettere questa crema in un barattolino in vetro? Già che si vuol far trenta si faccia trentuno per l’ambiente…) con un meccanismo a pompetta dentro e un’etichetta semplicissima.
Purtroppo nell’etichetta non sono riportati gli ingredienti e ho gettato via la scatola (cosa che in genere non faccio mai) nel caos del trasloco di Giugno… azz!
Ma ho trovato l’INCI sul loro sito:

Water (Aqua), Cucumis Sativa (Cucumber) Water, Daucus Carota (Carrot) Juice, Daucus Carota (Carrot) Seed Oil, Aloe Barbadensis Leaf Juice, Dead Sea Water (Maris Aqua), Isopropyl Myristate, Propylene Glycol, Glyceryl Stearate, Beeswax (Cera Alba), Cetyl Alcohol, Peg-40 Stearate, Chamomila Recutita (Chamomile) Extract, Sorbitan Tristearate, Tocopheryl Acetate, Fragrance (Parfum), Magnesium Ascorbyl Phosphate (Vitamin C), Retinyl Palmitate (Vitamin A), Camellia Sinensis (Green Tea) Extract, Silt (Maris Limus), Niacinamide, Imidazolidinyl Urea, Punica Granatum (Pomegranate) Peel Extract

Per quanto riguarda la pompetta: funziona benissimo e aiuta a dosare la giusta quantità di crema, la quale ha una consistenza corposa, ma si stende bene e si assorbe velocemente. Scadenza fissata a 12 mesi dall’apertura.

La profumazione è estremamente delicata, quasi non si sente.

Una fascia d’età per questo prodotto:

Io penso sinceramente che questo non sia un prodotto adatto alle esigenze della gran parte delle donne: può andare bene per una fascia di età compresa fra i 12 anni (se a quell’età qualche ragazzina si dovesse già curare al punto da avere un contorno occhi) e i massimo 20.
Non ho visto alcun cambiamento, in tre mesi, nel mio contorno occhi abituato fino a quel punto a cremine sintetiche da profumeria, ma sono certa che esistano contorno occhi estremamente idratanti e magari antiborse-antiocchiaie con inci uguale se non migliore di questo (quanto a ingredienti dannosi mancanti).

Non basta che in una crema ci siano buoni ingredienti: devono essere legati fra loro in modo efficace, attivi.

Ulteriori informazioni sull’ INCI:

Sono andata a cercare conferma ai miei sospetti ovviamente sull’ottimo forum di Lola, dove altre ragazze in effetti parlavano di prodotti con un inci verde ma vuoto di attivi, riporto letteralmente una frase emblematica che mi ha fatto sorridere:
A mio avviso non basta riempire un prodotto di piante, piantine, alberi e pietrame vario per farne un prodotto biologico e funzionale […]”

Le nuove matite kiko uguali alle mac

Curiosando come mio solito su YT fra le mie iscrizioni ho avuto questa bella sorpresa grazie a Valentina (SignorinaRottermeier) che in questo video ci racconta come in Germania sia scoppiato un caso riguardo alle nuove matite double glam eyeliner di Kiko (in particolare la parte verde-acqua/blu della numero 05 Emerald and Amethyst) che sembra proprio essere il perfetto doupe della Mac Pearlglide pencil nella stessa colorazione.
L’inci, addirittura, pare essere identico salvo che per un solo ingrediente che appare in più nella matita Kiko. Ovviamente non sappiamo le proporzioni fra gli ingredienti, ma pare anche che la resa sia identica…. ebbene questa notizia immagino che porterà a Kiko un bel po’ di clientela in più 😉

Non me ne vogliano le amanti di Mac, marca che amo io stessa, ma se si può risparmiare non comprando dalla RPC ma dalla Germania (a quanto pare anche la fabbrica potrebbe essere la stessa!!) chi si scandalizza?

Purtroppo mi è impossibile fare un confronto non possedendo nè l’una nè l’altra, dunque riporto semplicemente la notizia e al momento prendo per buono quel che dice una ragazza che ha già dimostrato svariate volte la sua intelligenza ed onestà con moltissime review ben fatte e notizie segnalate direttamente dalla Germania.
Dovesse esserci qualcuna di voi in grado di confermare con swatch o simili si faccia avanti ^^

Grazie, Vale, ti vogliamo bene! 😀

Tag this or that

Ho preso questo Tag da Giorgiapril

Le domande sono:

MAKEUP:

  • blush o bronzer: blush =)
  • lip gloss o rossetto: rossetto!
  • eye liner o mascara: mascara assolutamente
  • fondotinta o correttore: il correttore è fondamentale
  • ombretti neutri o colorati: solo perchè devo proprio scegliere neutri
  • ombretti pressati o in polvere: pressati
  • spugne o pennelli: pennelli

UNGHIE:

  • French o tinta unita: tinta unita
  • Lunghe o corte: medie ^^
  • Acriliche o naturali: naturali
  • Tinte scure o colori accesi: dipende dalla stagione
  • Matt o shimmer: eh qui non so proprio come fare a scegliere :DD shimmer dai

CORPO:

  • Profumo o essenza: profumo
  • Lozione o burro corpo: burro corpo
  • Sapone o bagnoschiuma: sapone
  • Lush o altre compagnie: dipende per cosa 😀 per alcuni prodotti Lush è ottima, per altri sono ottime altre compagnie

FASHION:

  • jeans o tuta: jeans
  • vestito o gonna: d’estate vestito, d’inverno gonna
  • fantasia a strisce o plaid: strisce
  • sandali o infradito: sandali
  • sciarpa o cappello: sciarpa
  • orecchini piccoli o a pendente: piccoli
  • collana o bracciale: collana
  • tacchi o scarpe basse: dipende dall’occasione ^^
  • stivali da cowboy o da cavallerizza: cavallerizza
  • felpa o giacchetto: entrambi!
  • bershka o h&m: h&m per gli accessori ma non per i vestiti in linea di massima

CAPELLI:

  • ricci o lisci: lisci
  • raccolti a chignon o coda di cavallo: coda, li ho ancora troppo corti per lo chignon purtroppo
  • forcine o mollettine: forcine
  • gel o spray fissante: per i capelli corti il primo (effetto bagnato), per i capelli lunghi il secondo
  • lunghi o corti: li voglio lunghi!!
  • frangetta laterale o unita: a me non sta granchè bene la frangetta
  • tirati su o sciolti: dipende 🙂

RANDOM:

  • tempesta o freddo intenso: tempesta ^^ adoro i temporali!
  • estate o inverno: autunno
  • primavera o autunno: autunno
  • cioccolato o vaniglia: autunno (no, scherzo… vaniglia^^)
  • caffè o tè: the
  • Dolce o salato: dolce
  • Amore o soldi: -.-‘
  • Macchina o scooter: macchina
  • Vino o birra: vino! non bevo birra.

Spero di riuscire a fare una recensione oggi, ma non dovessi farcela abbiate fede: appena passata sta settimana tornerò in forze 😀
Colgo l’occasione per ringraziare le ragazze che mi stanno dando consigli su come migliorare questo blog ^^ Stiamo lavorando alla grafica, a breve la modificheremo: abbiamo trovato un’ottima alternativa, anche se poi ci lavoreremo ancora 😉

Un bacino!

Nuova linea siberian flowers kiko

La review complessiva sui prodotti che ho scelto di acquistare di questa linea

La nuova linea a/w di Kiko si chiama Siberian Flowers e si compone di:

  • Bling Brush, 14,90 €, disponibile in ben 6 colorazioni;
  • Luxurious Eyeshadow Palette, 5 ombretti wet&dry al prezzo di 16,90 €, disponibile in 5 colorazioni (vi mostrerò in questo post la 02 Green Moorland, quella che a mio parere aveva i colori più invernali);
  • Double Glam Eyeliner, 6,90 €, disponibile in ben 8 combinazioni doppie di colori;
  • Mineral Khol, 5,90 €, disponibile in 4 colorazioni (ve ne mostrerò 3);
  • Glass Shine Lipgloss, 7,20€, disponibile in 6 colorazioni;
  • Cream Infusion Stylo, 7,50€, disponibile in 6 colorazioni (vi mostrerò la 02, Nude);
  • Automatic precision Lip Pencil, 5,90 €, disponibile in 6 colori.

Nel complesso cosa penso della linea:

Il packaging è molto più curato del solito, Kiko ha come voluto salire di un step nella classifica italiana dei produttori di cosmetici, dove anche prima occupava un’ottima posizione per via del rapporto qualità/prezzo dei suoi prodotti.

Trovo che le colorazioni scelte in questa linea, specialmente per gloss e lipsticks, siano in generale poco innovative: si è voluto curare molto l’estetica e l’introduzione di pezzi che nella linea base non s’erano mai visti come appunto questi eyeliner doppi dal finish metallizzato e gli interessantissimi mineral Khol (che però di mineral hanno solo il name).

I prezzi non sono affatto disonesti, anzi, rimangono sullo standard del marchio, variano però le quantità per quanto riguarda i rossetti che passano dai 3 ml (per 2,50€ a prezzo pieno) degli smart lipstick della collezione permanente ai 2 ml (per 7,50€) di questi nuovi cream infusion.
Di certo c’è da sottolineare, però, la texture di questi rossetti che passa da indossabile solo con sotto un buon balsamo labbra ad indossabile anche per un ritocco al volo senza nulla come base.
Pare, a leggere sulla confezione, che la formula sia arricchita con un attivo (purtroppo non meglio identificato) di origine marina che manterrebbe in equilibrio l’idratazione delle labbra.

La resa del rossetto che ho testato, il numero 02 Nude:

Ciò che secondo me è necessario fare, prima di indossare questo rossetto, così come per gli stilo della linea estiva, è uno scrub alle labbra: la coprenza non è moltissima, dunque se non si fanno scrub per tempo prima di metterlo si noteranno tutte le pelliccine delle labbra.

La texture è comoda da indossare, la colorazione è comunque maggiore di quella dei rossetti della linea estiva più simili a gloss, il colore è un bellissimo nude a mio parere perfetto da indossare con colori invernali come quelli della palettina Green Moorland.

Purtroppo la quantità di prodotto fa di questo stilo un oggetto un po’ strano: non sembra un rossetto “serio”, come invece forse puntava a farlo diventare questo packaging, anzi ha il peso e il suono “a vuoto” di un rossettino giocattolo… Benchè i disegnini sul tappo siano ovviamente carinissimi e il color oro a specchio sia maggiormente invitante del nero piatto degli smart lipsticks.

Una volta indossato dura sulle labbra il giusto per la sua coprenza e texture, purtroppo ho trovato che la profumazione usata sia molto fastidiosa rispetto ad esempio ai rossetti classici o a quelli della collezione estiva: sa di profumo vero e proprio, di cosmetico che non dovrebbe stare sulle labbra. Di certo questo andrà a gusti, ma tanto apprezzo i gusti “biscottosi” o comunque dolci, tanto non ho apprezzato la sensazione di essermi spruzzata profumo sulle labbra.

La scadenza è fissata a 24 mesi dall’apertura del prodotto. E l’inci si può consultare sulla scatoletta

Nel complesso a questo rossetto assegno tre stelline, anche considerando il rapporto quantità/prezzo (lo ricordo: 2ml per 7,50 €)

Uno dei due pezzi forti della collezione: i Mineral Khol!

Di questo prodotto ho acquistato tre colorazioni su quattro, perchè ho occhi estremamente sensibili e le allergie con annessi lacrimoni e venuzze in vista brutalmente sono sempre dietro l’angolo, dunque dopo averne provato uno con esito positivissimo ho deciso di acquistare anche gli altri due, nel complesso ho il numero 01 White Rose, perfetto per dare luce e aprire lo sguardo applicato nella rima palpebrare inferiore, il numero 02 Intense Violet ottimo per far risaltare le sfumature verdi degli occhi, 04 True Black, un must per la sera e per rendere più intenso lo sguardo anche senza trucchi elaboratissimi.

Qui abbiamo 2 grammi ciascuno di prodotto per 5,90 €

L’applicatore non è il massimo, l’avrei preferito più preciso, ma non è nemmeno malaccio e preleva grossomodo la giusta quantità di prodotto (poi basta picchiettarlo delicatamente sul bordo per togliere gli eccessi evitando eccessivi fall out).

La scadenza è fissata a 30 mesi (!) dall’apertura e la confezione è decisamente carinissima!

Come vi dicevo applicare questi prodotti all’interno dell’occhio non mi ha dato alcun problema e questo per me è un ottimo presupposto: inizialmente il fatto che si tratti di un prodotto in polvere e non cremoso irrita un pochino, ma dopo qualche secondo torna tutto come prima, salvo che il colore intenso di questi khol dura davvero ore e fa risaltare moltissimo lo sguardo.

Se avete bisogno di qualche consiglio per applicare il Khol (ma non credo, è abbastanza intuitivo) chiedetemi liberamente, come sapete di poter fare per qualunque altra informazione ^^

Per quanto riguarda l’INCI come potete vedere NON è un inci unicamente minerale e contiene parabeni, se cercate qualcosa di ecobio Kiko ancora non fa per voi (dico “ancora” perchè amo questo brand e spero che in futuro andrà nella direzione ormai segnata da molti altri brand e farà quantomeno una linea “verde” o davvero minerale).

La mia valutazione di questi tre Khol è di cinque stelline… ebbene sì: mi sono stra stra stra piaciuti e anche il rapporto quantità/prezzo ci sta.

Fra i prodottini che ho acquistato di questa collezione c’è un oggetto davvero carinissimo:

La palettina numero 02 Green Moorland!

Qui ho scelto, fra le colorazioni disponibili, spudoratamente quella più invernale perchè il prezzo non è irrisorio, pur essendo comunque onestissimo, e il packaging mi piace tanto, quindi ho deciso di scegliere quella che mi sarei portata più facilmente appresso in borsetta durante la stagione fredda ^^ Poi ognuna ovviamente tira acqua al suo mulino e sceglie i colori che le donano maggiormente e io trovo che il grigio sia molto elegante e doni molto agli occhi color grigio-azzurro che mi compaiono in inverno. Consiglio questa colorazione anche a tutte le ragazze con la carnagione e gli occhi chiari, ma anche ovviamente a tutte quelle che amano questi toni.

Una volta aperta la scatoletta di cartone troviamo la nostra palettina inserita in una sottile custodia beige di simili-velluto che ne impedisce l’apertura indesiderata e protegge i decori carinissimi con l’elemento swarovski al centro. Anche qui il colore oro prevale, ma è opposto al colore di tutti gli altri prodotti che ho provato perchè di base l’oro è opaco e il decoro che affiora è amabilmente color oro a specchio, estremamente fine e luminoso.
Trovo questo packaging fantastico, romantico e invernale: decisamente bello!

L’apertura è a pressione, ma consiglio di tenere la palettina nella sua custodia di simil velluto se la si vuole portare in borsa, perchè basta una leggera pressione ad aprirla.

All’interno troviamo un ampio specchietto, ben 5 ombretti utilizzabili bagnati o asciutti e un applicatore cosmetico che ha due estremità di forma diversa: una maggiormente a punta e compatta per i dettagli e l’altra più morbida per l’applicazione classica.

I due colori meno pigmentati solo il grigio chiaro (penultimo) e il bianco perlato (ultimo colore da sinistra a destra), che però è ottimo per sfumare e funziona molto bene anche come punto luce.
Il grigio è strapieno di glitterini, non molto pigmentato da asciutto, ma da bagnato la musica cambia e la resa è ottima.

Il colore più spettacolare e particolare è il secondo: un color oro-nero unico!

La texture è quella kiko: non sono prodotti farinosi, così come non sono colori matt (Kiko è in generale un po’ avversa all’idea di non mettere sbrilluccichini un po’ ovunque), ma la resa è ottima e così anche la durata.

Qui la quantità è di ben 10 grammi di prodotto per 16,90€ con scadenza a 24 mesi.

La mia valutazione di questa palette non può che essere di cinque stelline!

Tutti i prodotti nominati in questo post sono made in Italy, per Kiko srl con sede in Via Paglia 1/D, 24122 Bergamo, sito internet www.kikocosmetics.com

Voi avete già provato qualcosa fra i prodotti che non ho acquistato, o anche fra questi? Qual’è il vostro parere in merito? =)

Spero di esservi stata utile, alla prossima!
Un bacino!

Des