Fitocose shampoo all’henne

Fitocose Shampoo all’Hennè

Ciao : )

Oggi volevo parlarvi dell’ultimo shampoo ecobio arrivato a casa mia: lo Shampoo all’Hennè di Fitocose;
da qualche mese tratto i miei capelli con l’hennè, così una volta finito lo shampoo alla Crema di Rose della Lavera, non ho potuto fare a meno di acquistare questo.

Ecco cosa dice Fitocose:

“L’estratto concentrato di Hennè impartisce riflessi ramati alla capigliatura mantenendo più a lungo la tinta dopo il trattamento con la polvere di Hennè.”

Ebbene è così, i miei capelli sono molto più luminosi del solito e soprattutto i riflessi risaltano tantissimo, addirittura mia mamma, personaggio parecchio critico, continua a farmi complimenti e a chiedermi che prodotti ho usato.

L’unica nota negativa è che essendo uno shampoo ecobio, bisogna usare qualche accortezza per fare il lavaggio, come ad esempio diluirlo con dell’acqua e distribuirlo bene sul cuoio capelluto. A questo proposito, consiglio, per chi non l’avesse ancora fatto, di leggere il post di Chicuta dove spiega bene come passare dai detergenti tradizionali a quelli ecobio!!

La scoperta dell’acqua calda l’olio d

La scoperta dell’acqua calda: l’olio di ricino sulle ciglia

Ciao ragazze/i,
della serie “meglio tardi che mai” prima o poi ci arrivo anche io al trattamento ciglia per eccellenza che tutte conoscerete benissimo: l’Olio di ricino.
Come saprete l’olio di ricino è un olio molto molto molto denso, viscoso e idratante e viene utilizzato sulle ciglia perchè la sua consistenza gli consente di agire senza colare.
Si può usare anche sui capelli ma solo ed esclusivamente come leave-in o impacco d’urto solo sugli ultimi 3 cm di punte perchè è veramente molto unto e viscoso.
Attirata molto dall’uso di questo prodotto e dalle sue reali potenzialità al mio primo ordine da AromaZone presi un sample di olio di ricino per trasferirlo in un contenitore in vetro scuro che avevo a casa.
Ogni sera prima di dormire immergevo nel contenitore lo scovolino di un mini-mascara che avevo lavato e applicavo l’olio sulle ciglia…ecco, in tempo zero ho sviluppato per ben due volte un orzaiolo prima in un occhio e poi nell’altro davvero molto resistente persino all’antibiotico 🙁
Da questa brutta esperienza avevo creduto di non tollerare affatto l’olio sulle ciglia magari per via delle lenti a contatto e quindi avevo buttato tutto e via!
Ogni tanto quando mi ricordavo la sera applicavo un po’ di olio di jojoba sulle ciglia con il dito…ma non è affatto la stessa cosa.
Ultimamente ho notato che struccandomi perdo delle ciglia cosa che prima mi capitava davvero raramente e quindi ho pensato di fare un nuovo tentativo con l’olio di ricino ma stavolta ho pensato di prendere il sample di olio di ricino e il contenitore per mascara nuovo completo di scovolino dal sito di AromaZone.
Eh beh…a questo giro non ho ancora avuto nessun tipo di disturbo agli occhi, quindi direi che l’ipotesi più probabile è che lo scovolino di mascara che ho utilizzato la prima volta che ho usato l’olio di ricino era rimasto invisibilmente sporco e pucciandolo nell’olio si era formata una specie di società intelligente di batteri con truppe specializzate che mi avevano portato l’orzaiolo, sperando che non si fossero formati addirittura dei virus 😀
Quindi, vi consiglio di prendervi direttamente un contenitore nuovo per mascara dal sito di AromaZone per perchè non rischiare infezioni inutili agli occhi (non mi ero potuta truccare per due settimane) pensando di aver pulito alla perfezione uno scovolino o un contenitore già usati…con circa € 2,50 vi fate un mascara all’olio di ricino che è una favola!!!

Cosmo naturel lotion peaux seches e

Cosmo Naturel Lotion peaux sèches et sensibles

Quando si ordina da Vecchia Bottega il pacchetto che si riceve è davvero carino, in pieno stile ecologico:
Oggi parliamo, nel particolare, del tonico per pelli secche e sensibili firmato Cosmo Naturel:

Pro: si tratta di un ottimo prodotto, piacevole da applicare e dai buoni risultati e profumo, lascia la pelle morbida, pulita e luminosa.
Contro: il prezzo, la profumazione che personalmente non mi fa impazzire, il packaging ed in particolare lo spray troppo fine e diretto per permettere una nebulizzazione sul viso.

Reperibilità: su Vecchia Bottega
Rapporto quantità/prezzo: sul sito c’è scritto 50ml, ma il flacone è da 100ml quindi ho qualche dubbio su possibili errori di battitura, in ogni caso il prezzo è di 17,80€

dal sito Vecchia Bottega:
“Combinando una capacità unica nella selezione delle materie prime (materie prime esclusivamente di origine naturale) e la sua esperienza trentennale nei cosmetici biologici ed ecobio, il Laboratorio Gravier propone attraverso la sua gamma di prodotti naturali Cosmo Naturel una serie di cosmetici biologici, ecologici, sicuri, ed efficaci, altamente raffinati. La linea Cosmo Naturel ha riscosso fin da subito notevole successo nel suo paese natale, la Francia.
Design curato ed elegante, cosmetici biologici, ecologici e certificati fanno, della linea Cosmo Naturel, un valido alleato nella cura del proprio corpo.”

Nonostante mi stia piacendo non lo riacquisterei per via di prezzo, spray e dell’odore. Si tratta senz’altro di un buon prodotto, ma ne ho testati di migliori a prezzi pari o minori.

Allarme freddo polare come mi trucco

Allarme freddo polare: come mi trucco?

Ciao ragazze/i,
oggi volevo farvi vedere come mi trucco nei giorni di freddo pazzesco…dunque innanzitutto devo dirvi che questa idea di trucco non nasce certo da me (ovvio!) ma da Clio che ha fatto un video che mi è piaciuto molto, come sempre del resto ahah, su un trucco da fare unicamente con prodotti cremosi per quando “ci si sente un rottame” e la pelle è troppo stanca per accettare delle polveri.
Ecco…io ho pensato di combinare il fatto che mi sento veramente un rottame in questo periodo al fatto che fa veramente freddo e c’è un sacco di vento per cui truccarsi con le polveri non è proprio il massimo!
Dunque, quello che ho scelto per me è un trucco davvero semplice da giorno sui toni del marrone, molto leggero e che non ha davvero nulla di speciale e innovativo ma che è una soluzione veloce e pratica per la mattina che illumina un minimo lo sguardo!
Ho utilizzato un taupe leggermente satinato sulla palpebra mobile, un marrone medio bronzato come eyeliner e un bianco su palpebra fissa e angolo in terra.
Siccome non posseggo ombretti cremosi ho pensato di utilizzare le matite occhi, di cui invece possiedo un sacco di esemplari, sfumate per bene sopra la base per ombretto e devo dire che l’effetto mi piace parecchio.
L’unico prodotto in polvere che ho utilizzato è la cipria alla quale non posso proprio fare a meno persino nei giorni più freddi.

Prodotti viso

Natural liquid foundation n° 01 porcelain Lavera
Natural liquid concealer n°01 Lavera (per occhiaie)
Matitone correttore n°02 medium Sante (per brufoletti)
Cipria Mineral booster in sheer Elf
Blush fucsia in crema homemade
Fissatore trucco homemade

Prodotti occhi

Primer portion UD
Matita occhi n°163 prune chromè L’Orèal (su tutta la palpebra mobile)
Matita occhi n°02 lake shore Essence sun club (come eyeliner)
Matita occhi luxe eyeliner n°14 nude Madina Milano (nella rima interna)
Matita occhi soft kohl n°071 pure white Rimmel London (sulla palpebra fissa e angolo interno)
Mascara allungaciglia nero Bottega verde

Ammorbidente biodegradabile ed

Ammorbidente biodegradabile ed ecocompatibile – Winnie’s –

Ciao ragazze/i,
oggi volevo parlarvi di un prodotto ormai supercollaudato in casa mia ovvero l’Ammorbidente di Winnie’s.
Questa marca produce detersivi ecocompatibili per la casa con tensioattivi completamente biodegradabili e riutilizzabili dai batteri del mare una volta che lo scarico della lavatrice finisce nelle sue acque.
Sono prodotti delicati anche per la pelle e nickel tested quindi sono adatti anche per le persone allergiche e i più piccoli.
Avevamo parlato in un post abbastanza dettagliato dei detersivi e prodotti per la casa ecocompatibili e di cosa significhi interessarsi anche all’ambiente e non solo alla cosmesi ecobio o al “no” ai test sugli animali, quindi per tutte le informazioni specifiche vi rimando lì click!
Ci sono molti siti che vendono detersivi ecobio online ma il problema è sempre il prezzo secondo me…un detersivo per piatti da un litro non può costare € 6,00 secondo me è eccessivo; quindi il mio “obiettivo”, anche per quanto riguarda la cosmesi e la skincare, è trovare prodotti ecobio o comunque alternativi che rispettino il rapporto quantità/qualità/prezzo 😀

Pro: lascia i capi morbidi e profumati, prezzo, profumo, impatto praticamente zero sull’ambiente
Contro: nessuno
Reperibilità: Tigotà, Acqua&Sapone, Ipersoap e Ipercoop
Prezzo: € 1,70 per 750 ml/27 lavaggi da Tigotà (il prezzo può oscillare fino ai € 2,20 a seconda del negozio)

Questo ammorbidente è ottimo e sono riuscita a convincere persino mia mamma ad utilizzarlo che di ecobio e detersivi ecocompatibili non ne vuole manco sentir parlare alla lontana -.-‘
Nonostante la formula delicata proprio a livello di tensioattivi questo ammorbidente fa il suo lavoro in modo eccelso!

Sul retro della confezione ci sono le istruzioni per il dosaggio del prodotto, infatti essendo in forma concentrata e avendo una consistenza a mio parere più liquida rispetto alle altre ammorbidenti, bisogna far attenzione a non esagerare con le dosi

Rispetto alle altre ammorbidenti in commercio è più liquido, ma non per questo meno efficace
Credo che questa sia un’ottima alternativa ai prodotti tradizionali, è super reperibile e ha anche un prezzo molto onesto.

Naturmed olio euforia


Naturmed Olio Euforia

Ciao : )

Oggi volevo parlarvi di un altro prodotto Naturmed che ho avuto la possibilità di provare: l’Olio Corpo Euforia. Come per il Bagno Doccia, anche per quest’olio, l’obiettivo è quello di donarci il buon umore grazie ai principi attivi come il Pepe Rosa, stimolante della dopamina, e la Sacha Inchi che favorisce la produzione degli omega-3. Oltre a questi due principi attivi, sono presenti anche l’olio di Eucalipto, l’olio di Ginepro, l’olio di Lavanda e di Bergamotto. Purtroppo però al primo posto dell’Inci c’è la paraffina e all’ultimo
coloranti sintetici.

Sul corpo si stende con facilità, non unge e si assorbe in fretta. La pelle rimane liscia e idratata a lungo. Ha un profumo che per i miei gusti ricorda un po’ troppo il rosmarino, ma non è fastidioso.

INCI: Paraffinum Liquidum, Ethylhexyl Stearate, Caprylic/Capric Triglyceride, Parfum, Helianthus Annuus Seed Oil, Eucalyptus Globulus Oil, Juniperus Communis Oil, Lavandula Angustifolia Oil, Citrus Aurantium Bergamia Oil, Limonene, Linalool, Schinus Terebinthifolius Seed Extract, Plukenetia Volubilis Seed Oil, Laminaria Cloustoni Extract, CI 47000, Ci 61565

PRO: lascia la pelle liscia a lungo
CONTRO: la paraffina al primo posto e i coloranti sintetici
Quantità, prezzo, scadenza, reperibilità: 150 ml, si trova all’interno di un kit di prodotti full size a € 149,00 (scontato), PAO 12 mesi, sul loro sito

Acquistando un kit di quelli a disposizione sul sito delle varie linee della Naturmed cosmesi potrete avere in omaggio un Untablet pc android.

A presto : )

I fondamentali: la matita nera

I Fondamentali: la matita nera

Ricominciamo a parlare di cose basilari, ma non banali!, del make-up parlando di matita nera: quali sono le caratteristiche che possiamo ricercare, come sfruttarla al massimo e una selezione di 7 matite di marche e costi differenti per farsi un’idea pratica del tutto.

Partiamo con un fattore immediatamente visibile nel confronto diretto di una matita con un’altra: l’intensità del nero.

Ovviamente, dal momento che vogliamo acquistare una matita nera, il fattore intensità non può che essere rilevante. Guardate come spiccano, in questa foto, la matita M (Maybelline) e la matita P (Pupa)!
La meno intensa, invece, è nettamente la MUFE (Make Up For Ever), la più costosa del gruppo.

Questo particolare ci porta ad una riflessione sul secondo fattore rilevante nell’acquisto della nostra matita nera: la sua sfumabilità. Naturalmente esistono molti utilizzi per un prodotto così versatile, uno di essi è senz’altro la linea sfumata alla base delle ciglia, inferiori o superiori che siano. Come per l’intensità possiamo facilmente verificare questa qualità in negozio, semplicemente passando la versione tester della matita sul dorso della nostra mano per poi sfumare la linea con il mignolo, delicatamente.
Se la linea fatta si sfuma bene e non appare più nulla di netto il risultato è ottimale.

Un’altra caratteristica importante è la scrivenza nella rima interna dell’occhio. Per quanto riguarda questo punto è scontato dire che la mina della matita dev’essere morbida e non troppo appuntita, attenzione però all’eccessiva morbidezza: in quel caso probabilmente la nostra riga interna all’occhio sbaverà dopo poche ore (se non pochi minuti!). Per verificare che una matita sia in grado di scrivere nella rima interna consiglio primariamente di non prendere nemmeno in considerazione matite dal tratto poco scrivente. Non usate mai matite vecchie all’interno dell’occhio ed evitate anche quelle con i brillantini che potrebbero darvi seri fastidi.

Estistono matite nere di marche naturali certificate per la loro biologicità, una di queste è la matita di Benecos che vedete in foto qui sopra, un altro esempio è la matita Minerale Puro che vedete qui sotto. Entrambe si sfumano bene e resistono a lungo: se avete occhi sensibili e allergici è possibile (attenzione: non è certo! occorrerà testare la matita fuori dall’occhio prima di avventurarsi ad applicarla dentro!) che questi prodotti per voi siano più indicati dei prodotti tradizionali dagli ingredienti di origine sintetica.

Quando scegliete una matita nera fatelo avendo già in mente grossomodo a cosa vi servirà: volete usarla per contornare l’occhio? Va bene che non sia troppo morbida nè eccessivamente scrivente. Volete usarla come base o semplicemente metterla all’attaccatura delle ciglia e sfumarla? Dev’essere facile da sfumare o tenderete troppo la delicata pelle dell’occhio! Ne volete una da usare come eyeliner? Che sia ben scrivente ed abbia una mina un po’ più dura: ben temperata farà ottime e precise righe. Volete usarla dentro l’occhio per sottolineare lo sguardo? Inevitabile la delicatezza di una mina morbida, ma che non sbavi troppo!

Come dicevamo all’inizio di questo post… la matita nera è basilare, non banale! Occorre sceglierla con attenzione 😉

Alla prossima,

Cipria compatta avorio linea rosaluna

Cipria compatta Avorio linea Rosaluna (Montalto natura)

Ciao ragazze/i,
oggi volevo mostrarvi questo prodotto che ho creduto di aver perso per alcuni mesi e che invece poi ho ritrovato nei meandri di camera mia 🙂
Si tratta di una cipria compatta della linea Rosaluna di Montaltonatura che avevo acquistato più di un anno fa penso in una erboristeria che stava svendendo molti prodotti di cosmesi e infatti mi ricordo che avevo acquistato questa cipria compatta e il mascara nero della stessa linea (click!).

Dunque, come potete vedere, il packaging è molto semplice, basta solo sollevare il tappo rosso e sotto c’è la cialdina di prodotto; io ho scelto la versione basic senza pennellino e specchio (ma esiste anche la versione con lo specchio e il pennellino).
La confezione è fatta di plastica vegetale completamente biodegradabile.

Il colore che ho scelto per me è la tonalità più chiara…come al solito ero indecisa con quella successiva che si chiama Cammeo ma alla fine ho deciso per questa perchè mi sembra più adatta al mio colorito invernale.
E’ leggermente rosata il che va a neutralizzare il mio colorito spento, ma diventa comunque trasparente una volta applicata.

Pro: colorazione, packaging, prezzo, praticità
Contro: è farinosa e secca, non tiene a bada il lucido della zona T e nemmeno il correttore
Reperibilità: www.montaltonatura.com oppure nei negozi fisici rivenditori che trovate qui!
Prezzo: io l’avevo pagata circa € 10,00 ma era in saldo mi pare
INCI: Talc, Bambusa arundinacea stem powder, Octyldodecyl stearoyl stearate, Cera carnauba, Tocopheryl acetate, Lonicera caprifolium flower extract, Lonicera japonica flower extract, Zinc stearate
Main contain: Mica, CI 77491, CI 77891, CI 75470, CI 77492, CI 77499, CI 75810

Dunque, io avevo acquistato questo prodotto perchè utilizzavo al mattino la cipria in polvere libera Dermablend di Vichy che non mi piaceva assolutamente (click!) e dopo pranzo avevo bisogno di un ritocco perchè la pelle mi si ingrassava veramente tantissimo…così siccome ero spesso in università non potevo portarmi dietro un prodotto in polvere libera perchè altrimenti avrei dovuto portare anche il pennello…insomma veniva un po’ troppo complicato per me quindi ho preferito prendere questo prodotto compatto da applicare con un piumino per tamponare la pelle.
Purtroppo questa cipria si è dimostrata da subito non adatta alla mia pelle grassa, ma non lo sarebbe neanche per una pelle mista 🙁 non ovvia assolutamente al problema dell’eccesso di sebo e non fissa neanche bene il correttore che si sa che sulla pelle grassa tende di più a “viaggiare” rispetto che su una pelle normale-secca.
Per cercare di fare in modo che la cipria facesse quello per cui l’avevo comprata ne mettevo una bella quantità sul viso ma questo mi faceva apparire “vecchia” perchè si creava un effetto farinoso sulla pelle.
Quindi per il mio tipo di pelle boccio questo prodotto perchè non è funzionale…solo dopo ho capito che usando vere ciprie minerali si può uscire la mattina e rincasare nel pomeriggio avanzato non avendo bisogno di nessun ritocco in pratica; ma magari per una pelle normale-secca questa cipria può andare bene!
Io la applico con il kabuki in modo uniforme su tutto il viso e la voglio finire assolutamente infatti ho già fatto il buco al centro…la metto quando so che devo stare poche ore fuori casa e quindi non ho bisogno di un controllo del sebo eccellente.
Penso che il prezzo sia abbastanza buono ecco…il makeup ecobio tradizionale quindi non minerale costicchia un pochino in generale e € 10,00 per una cipria non sono poi così tanti rispetto ai prezzi delle altre marche.

Spero di esservi stata utile

Speciale carnevale come creare colori

Speciale Carnevale: come creare colori per il viso con vecchi ombretti

Occorrono meno sprechi e più creatività, in questo periodo, dunque girovagando su internet, dopo aver letto prezzi esorbitanti per kit da trucco di Carnevale, ho deciso di fare da sola le mie “tempere” per il viso, con prodotti naturali uniti a colori di ombretti che non usavo più: i classici due piccioni con una fava, potremmo dire!

Ho preparato, nella mia padellina da bagnomaria, una volta un misto di burro di karitè, olio di oliva e cera d’api sbiancata e un’altra volta un misto, sempre a partire dal karitè, composto da olio di jojoba e cera bellina. Ho voluto provare due formulazioni differenti semplicemente per sapere quale consigliarvi e ora che ho testato i risultati voto per la seconda, che mi pare un pelo più scrivente e soprattutto più scorrevole sulla pelle.

Dopo aver fatto sciogliere cere, oli e burri a bagnomaria, ho preparato dei piccoli contenitori ognuno pieno a metà di un ombretto sgretolato ben bene e reso fine. Ho poi versato, uno alla volta, il composto grasso nei vari contenitori mescolando fin da subito e a lungo in modo da far amalgamare bene il colore…

Ecco sulla mano gli swatches di tutti i colori: quelli più grumosi sono stati fatti con il primo mix di ingredienti, gli altri con il secondo, che vi consiglio 😉

Ed ecco, finalmente, “caduti” per una buona causa tutti gli ombrettini che non usavo più da tempo 🙂

Insomma: mi sono liberata di cose che non usavo per ricreare in casa cose che desideravo avere, ma per le quali non desideravo spendere decine di euro, considerando anche il carattere decisamente passeggero del Carnevale. Alcuni colori scelti sono appositamente chiari perchè ho in mente un trucco che necessita colori di questo tipo, voi ovviamente potete usare i colori che preferite ed anche miscelarli tra loro per ottenere colori nuovi e particolari (io l’ho fatto con il verde e con il rosa).
Sto ancora studiando la mia proposta per voi, ma a breve la posterò, sperando che vi piaccia 🙂

Un bacione!

Naturmed bagno doccia euforia

Naturmed Bagno Doccia Euforia

Ciao : )

Oggi volevo parlarvi del Bagno Doccia Euforia che Naturmed mi ha mandato da testare.
I prodotti della linea Euforia hanno la caratteristica di avere nella formulazione il pepe rosa (Schinus Terebinthifolius) stimolante della dopamina e l’olio di Sacha Inchi (Plukenetia Volubilis) ricco in Omega-3, il risultato è il buon umore!

Questo prodotto ha un buon profumo, fruttato, fresco, non è troppo forte e troppo persistente. Lascia la pelle morbida, non ho avuto la necessità, post doccia, di idratarla con la crema.
Purtroppo nell’Inci sono presenti alcuni bollini rossi, sono soprattutto conservanti, ad ogni modo lo ritengo un buon bagnoschiuma.
Consiglio di usarlo alla mattina in modo da iniziare al meglio la giornata!

INCI: Aqua, Sodium Coceth Sulfate, Sodium Chloride, Cocamide Dea, Peg-7 Glyceryl Cocoate, Cocamidopropyl Betaine, Parfum, Hydrolyzed Wheat Gluten, Potassium Sorbate, Benzyl Alcohol, Phenoxyethanol, Propylene Glycol, Citric Acid, Hedera Helix Extract, Disodium Edta, Fucus Vesiculosus Exctract, Humulus Lupus Extract, Paulinia Cupana Seed Extract, Plukenetia Volubilis Seed Oil, Ruscus Aculeatus Root Extract, Schinus Terebinthifolius Seed Extract, Taraxacum Officinale Rhizome/Root Extract, Laminaria Cloustoni Extract, Tocopherol.

PRO: lascia la pelle idratata, ha un buon profumo
CONTRO: l’inci con troppi rossi
Quantità, prezzo, scadenza, reperibilità: 250 ml, si trova all’interno di un kit di prodotti full size a € 149,00 (scontato), PAO 12 mesi, sul loro sito

A presto : )