Novità vita i prodotti john masters

Da qualche mese sto provando due prodotti John Masters Organics, distribuiti in Italia da A-Vita.

Ringrazio Ruggero di Meo per la sua grande disponibilità, professionalità e gentilezza, dimostrate nel venirmi a trovare in negozio a Chiavari per presentarmi la linea John Masters quando era appena uscita. Quel giorno pioveva anche… capirete dunque il motivo di questa breve parentesi di ringraziamento personale 🙂

Dal sito italiano johnmasters.it:

“La linea John Master nasce dal desiderio di creare dei prodotti di bellezza completi, per i capelli, per il viso, per il corpo, che non siano invasivi per l’ambiente, ma al contrario che rispettino la Terra e la Natura in tutto e per tutto.
TUTTI I PRODOTTI JOHN MASTERS ORGANICS
SONO CERTIFICATI COME ORGANICI E NATURALI
Tutti i prodotti sono privi di siliconi, parabeni e OGM, non sono ammessi ingredienti a base di petrolio o carbone, il metodo di estrazione e trattamento degli ingredienti è completamente controllato e nessun ingrediente deve essere testato su animali. Per la produzione e il packaging devono essere utilizzati materiali il più possibile biodegradabili e prodotti in loco, minima quantità di inchiostri e carta totalmente riciclata. La produzione dei prodotti è realizzata con energia rinnovabile, inoltre ci si ingegna il più possibile perché tutti gli ingredienti dei prodotti John Masters Organics siano a kilometro zero.”

Il primo prodotto che ho testato di questa linea è stato il sapone esfoliante corpo all’arancia e ginseng: una vera e propria coccola da doccia, molto piacevole da usare sia per la profumazione agrumata antistress (l’Aromaterapia ci insegna!), sia per la delicata azione esfoliante. Profumazione notevole anche per il latte corpo all’arancia rossa e vaniglia, come immaginerete! Naturalmente ognuno ha i suoi gusti, ma personalmente mi sono innamorata di questi prodotti e dei loro profumi ^^ pensate che il diffusore aromaterapico che ho in casa non ha ancora mai visto profumazioni differenti da quelle agrumate, famose per ristabilire equilibrio e serenità.

Questo latte è nutriente ed idratante, piacevolissimo da usare anche per massaggi. La texture è leggera, per nulla unta, e l’erogatore è comodo ed evita sprechi di prodotto. Riacquisterei senza ombra di dubbio questi prodotti, specialmente per regalarli a persone a me care, è stato un vero piacere usarli e certe esperienze vanno assolutamente condivise. E voi avete mai provato prodotti di questa marca? Come vi siete trovate?

Un bacione,

PAO nei cosmetici cose e come leggere

PAO nei cosmetici: cos’é e come leggere le etichette

La parola PAO nei cosmetici sta per “Period After Opening”, letteralmente periodo dopo l’apertura. Come conferma la stessa dicitura, il PAO nei cosmetici sta ad indicare il tempo durante il quale un prodotto può essere utilizzato dopo l’apertura, perché conserva ancora inalterate tutte le sue caratteristiche iniziali.

Cos’è il PAO nei cosmetici?

Il PAO nei cosmetici è un simbolo che raffigura un barattolo aperto: all’interno trovi un numero seguito da una M, che sta per “mesi” che sta ad indicare per quanti mesi quel prodotto può essere utilizzato dopo essere stato aperto. Quindi, se ad esempio trovi il simbolo PAO con all’interno scritto “4M” piuttosto che “12M”, vuol dire che il prodotto che stai utilizzando ha una durata di 4 o 12 mesi dall’apertura. Questa legge, in vigore dal 2005 è nata proprio per tutelare i consumatori dal rischio di eventuali reazioni della pelle dovute ad un utilizzo errato dei prodotti cosmetici. Ma fai bene attenzione, perché il PAO nei cosmetici è ben diverso dalla data di scadenza.

Differenza tra il PAO nei cosmetici e la data di scadenza

Il PAO nei cosmetici è valido solo per quei prodotti che hanno una durata superiore ai 30 mesi e che quindi si presume che abbiano il tempo per essere messi in commercio e utilizzati prima della scadenza. Per quei prodotti che invece sono maggiormente delicati e deperibili, la legge del 2005 ha previsto che debba essere riportato in etichetta una vera e propria data di scadenza, come accade normalmente con gli alimenti: questo perché è possibile che questo tipo di prodotti non vengano utilizzati dal consumatore entro il periodo previsto prima della scadenza.

Dove non è presente il simbolo PAO nei cosmetici?

Il simbolo PAO nei cosmetici, dunque, non è sempre presente: vediamo quali sono i casi, ricapitolando un po’ quanto già detto. Non troviamo il simbolo PAO nei cosmetici quando: -il prodotto dura meno di 30 mesi -in prodotti monodose, come ad esempio i campioncini -prodotti in cui il prodotto non viene a contatto con l’ambiente esterno (aerosol) In ogni caso, a prescindere dalla data di scadenza o dal PAO nei cosmetici, devi sempre osservare bene i tuoi cosmetici: qualsiasi variazione nella consistenza, nell’odore o nel colore sono segnali d’allarme che devono dissuaderti dal continuare ad utilizzare il prodotto, tranne che, sulla confezione, sia riportato in modo specifico che il prodotto potrebbe subire variazioni che però non ne pregiudicano la buona qualità

b by limoni correttore

Ciao : )

Da qualche mese sto usando il correttore di B by Limoni nella colorazione CRO3.
Si presenta in stick, formato molto comodo. La texture è morbida, ma non troppo, non risulta nè troppo grassa, nè troppo secca. Si stende e si sfuma facilmente. E’ un color pesca e copre molto bene le mie occhiaie; per fortuna non ho altre imperfezioni, solo qualche brufoletto ogni tanto e anche quelli vengono nascosti perfettamente.
L’unico neo è la durata, purtroppo a metà giornata inizia a svanire e devo ritoccarlo.

PRO: copre bene le occhiaie
CONTRO: la durata
Prezzo, scadenza, reperibilità: 5,99 euro, PAO 18 mesi, nei corner B by Limoni e sul sito

A presto : )

La scoperta del 2012 spazzole in legno

Ciao ragazze/i,
oggi volevo parlarvi di un prodotto che ormai sto provando da un mese e che mi piace tantissimo…è stato un regalo un po’ pilotato (ops :P) e un po’ anticipato (ops :P) di S.Valentino che mi ha fatto la mia dolce metà <3

Sto parlando della Spazzola in legno Tek, per qualsiasi informazione e per i vari modelli tra cui scegliere vi rimando al loro sito che devo dire non è fatto benissimo ma il servizio clienti è molto serio per cui vi rispondono nel giro di poco e possono anche consigliarvi su quale tipo di spazzola prendere in base al vostro tipo di capello (click!).
Dunque io ho i capelli lunghi mossi e spessi e per me le spazzole che potevano andare bene erano mi pare due e io ho scelto il modello 1520:

La spazzola è arrivata in pochi giorni, credo di ricordare 48 ore, perfettamente imballata e confezionata in un supporto in cartone riciclato

Pro: scioglie bene i nodi, rispetta il capello
Contro: nessuno
Reperibilità: click! ma anche in alcuni negozietti biologici (solo alcuni modelli)
Prezzo: € 23,30

E’ una spazzola totalmente in legno nel manico e anche nei dentini che sono tutti fissati all’interno della porzione di gomma antistatica nera completamente biodegradabile e naturale.

Si potrebbe pensare che i dentini in legno siano dolorosi ma invece non è affatto così, anzi sono molto morbidi e flessibili e accompagnano il nodo, nel senso che lo fanno letteralmente camminare lungo le lunghezze del capello fino a scioglierlo verso le punte.

i dentini si piegano semplicemente spingendo un pochino con il dito

Io soffro molto di nodi soprattutto nella zona sotto la nuca…chi ha i capelli lunghi può ben capire che ogni volta che c’è vento o umido o si va in motorino bisogna cercare di tenere i capelli legati altrimenti è una tragedia sciogliere i nodi dopo 🙁
Inoltre avendo i capelli mossi mi pettino le lunghezze solo dopo la doccia quando applico il balsamo, mentre il ciuffo e la parte superiore dei capelli dove non ho i ricci, tutti i giorni.
Il forellino al centro della spazzola non è un dentino che si è rotto ma semplicemente un buchino per far sfiatare l’aria e rendere la spazzola pneumatica.

Il manico delle spazzole è in legno di frassino mentre i dentini sono in legno di carpine: entrambi questi legnami, oltre a non essere trattati con derivati petrolchimici, sono certificati FSC che è un’associazione internazionale che certifica i legnami non provenienti da disboscamento selvaggio e che garantisce una reimpiantumazione per lo sviluppo sostenibile.
Sono un prodotto made in Italy molto affermato e infatti sinceramente non conosco altre marche che facciano spazzole interamente di legno!
Ho deciso di prendere una spazzola con dentini in legno perchè, al contrario di quelli in plastica, hanno una finitura regolare e quindi rispettano il capello una volta che lo si va a spazzolare.
La plastica dei pettini o delle spazzole invece tende a frastagliarsi non solo nel tempo ma anche proprio nelle fasi di fabbricazione spezzando e sfibrando il capello nella fase di spazzolatura.
I dentini in legno effettuano una sorta di massaggino sul cuoio capelluto davvero molto piacevole che facilita la microcircolazione, anche se comunque non si deve pensare che con queste spazzole lo scioglimento dei nodi sia indolore (perchè è impossibile!) diciamo che è meno doloroso perchè appunto il nodo scorre sul capello…ma i nodi sono pur sempre nodi 🙂
Ovviamente non si deve fare l’errore di pensare che queste spazzole siccome rispettano il capello possano essere usate con la grazia di un elefante, la spazzolatura deve avvenire sempre in modo molto delicato!
Il mio modello non mi dà problemi di capelli elettrici svolazzanti e spesso la utilizzo anche proprio in fase di asciugatura se voglio dare una parvenza di piega al mio ciuffo semplicemente pettinandolo e spingendo i capelli con il getto d’aria del phon!
Per quanto riguarda l’igiene di queste spazzole il sito consiglia di lavarle circa una volta ogni due mesi con acqua e sapone delicato e di lasciarle asciugare lontano da fonti di calore dirette tipo termosifone.
Consiglio tantissimo queste spazzole con i dentini in legno, sul sito poi ci sono in vendita varie linee…Des ha preso una spazzola diversa dalla mia quindi magari poi vi dirà lei cosa ne pensa della sua 🙂
Il prezzo è veramente alto, ma se pensate che ne acquistate una e che potenzialmente può durarvi molti anni beh allora si incomincia già a ragionare di più…inoltre potete farvela regalare in qualche occasione o fare a metà così il prezzo diventa più accessibile!

Spero di esservi stata utile