Il lavoro più bello ma immersi tra ghiaccio e natura, un racconto dall’Antartide

I pinguini sono animali simpatici, unici e anche importanti. Sono esseri caratteristici di regioni nel mondo dove le temperature vanno sotto lo zero.

Sono animali sociali e anche migratori, la loro presenza dice tanto ai biologi del benessere o meno di un posto. E poi, come abbiamo scritto prima sono talmente simpatici da essere beniamini dei bambini ma anche di registi, disegnatori, romanzieri e, addirittura, creatori di giochi da casinò online (slot machine con ambientazione artica le potete trovare nel link slot10). Grazie ai pinguini circa sei persone sono riuscite a trovare lavoro in un ufficio postale particolare.

Il loro compito è di contare le colonie dei pinguini e gli esemplari presenti. Lavoro semplice? Sì se non fosse che bisogna tener conto del freddo, dell’ambiente ghiacciato e artico, della solitudine e della lontananza cittadina. Insomma, un lavoro da eschimesi se non quasi oppure da persone pronte a tutto per proteggere la natura e preservarla. Raccontiamo meglio il fatto, così come lo riporta il WP.

Ecco dove ci troviamo

Quattro persone dal prossimo novembre e per ben cinque mesi, lavoreranno nell’ufficio postale di Port Lockroy, in Antartide. Qui, prima del 2006 C’era una base di ricerca ora diventata museo. Questa ex base, ora museo, si trova a Goudier Island. E’ un’isola popolata da varie colonie di pinguini non lontana dall’Argentina e qui, in quest’area di terra, lo spostamento di pinguini tra Antartide e Africa sono molto studiati e interessanti.

Che lavoro dovranno fare i dipendenti? Bè, il classico che si fa in una riserva naturale: supportare la ricerca e anche i turisti (leggi la nostra guida https://www.trucchisvelati.it/2021/11/26/come-diventare-flair-bartender/)

. Le mansioni specifiche sono: contare i pinguini, sicuramente avranno delle schede con dei dati da raccogliere. Poi dovranno occuparse delle lettere e delle cartoline inviate dai turisti in visita. Chiaramente, ci sono delle regole da rispettare per preservare la natura che è molto importante.

Qualche notizia storica in più

La base di Port Locroy fu costruita nel 1944 dal Regno Unito. La missione segreta di riferimento è l’Operazione Tabarin. Divenne, alla fine della Seconda Guerra Mondiale, sede principale della British Antartict Survey. Si tratta di un’organizzazione governativa britannica dedica alla ricerca e alla divulgazione scientifica sull’Antartide. A tuterale altri siti sparsi c’è poi l’UK Antarctic Heritage Trust con tanto di museo e altro ufficio postale operativo.

E da qui un nome curioso

Lo studio dei pinguini è importante, così come lo è quello generale sull’ambiente antartico. Port Lockroy riceve così un soprannome particolare, un nome informale: l’ufficio postale dei pinguini. Bè, da novembre a marzo, le colonie con le loro uova, i loro cuccioli e anche le loro prede e predatori avranno la compagnia di quattro persone che lì vivranno per accogliere fino a 18.000 turisti l’anno, tante associazioni e media, in più si occuperanno del conteggio delle colonie e degli esemplari. Ai pinguini non interesserà questo dato tecnico ma ai biologi e agli scienziati interessati a preservare l’ambiente sì, decisamente molto!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Related Post