Come essere di conforto a chi ha subito un lutto

La difficoltà di essere d’aiuto nel momento più duro

Aiutare qualcuno che ha subito una perdita importante è sicuramente impresa ardua. Molti non sanno cosa dire o cosa fare esattamente, e si sentono in imbarazzo o a disagio in queste circostanze. In questo periodo di pandemia, inoltre, il tutto è complicato dalle limitazioni imposte dalla pandemia di covid-19. In base a quello che dicono gli esperti, infatti, uno dei fattori maggiori che può essere di aiuto ad una persona che ha perso un caro è la vicinanza degli amici e dei parenti. Il distanziamento fisico imposto per limitare i rischi di contagio non permettono a chi vorrebbe di offrire pienamente il proprio conforto. Anche in questa situazione, comunque, possiamo fare la nostra parte nell’essere di conforto a chi ha subito un lutto. Andremo ora a parlare di alcune modi in cui possiamo farlo.

Evitare le frasi fuori luogo

Spesso dette in buona fede, alcune frasi di circostanza non solo non offrono alcun conforto, ma vanno a sminuire la perdita. Il punto è che tutti cerchiamo di razionalizzare il dolore, ma una cosa simile alla morte è impossibile spiegarla. Pertanto diventa inutile cercare di consolare con frasi del tipo “meno male che ci sono gli atri tuoi figli” a chi ha perso un figlio, oppure “é stato il volere di Dio”, o “la vita va avanti”. In questi momenti è importante semplicemente mostrare la propria vicinanza ed utilizzare frasi per esprimere la nostra empatia, il fatto che il dolore provato deve essere davvero forte e l’assicurazione che faremo del nostro meglio per continuare ad essere presenti.

Offrire aiuto pratico

Chi si trova in una circostanza simile potrebbe trovare difficile, se non impossibile, occuparsi delle questioni di natura pratica o burocratica. Tra queste potrebbe esserci anche l’organizzazione del funerale. Potremmo offrire la nostra assistenza in questo senso. Per facilitare le cose, sarebbe meglio contattare delle pompe funebri che si occupino di tutte le questioni che ruotano attorno a questo avvenimento, tra cui: la preparazione della salma, dell’addobbo floreale, l’ottenimento dell’estratto di morte, etc. Un’agenzia funebre Roma che si occupa di questi ed altri servizi aggiuntivi è Exequia.

Mostrare la propria vicinanza nel tempo

Si riscontra che chi subisce un lutto viene spesso sommerso dall’affetto delle persone care solamente nei primi giorni dopo la perdita. I veri amici, comunque, rimangono nel tempo. Sfruttando i dispositivi tecnologici, ad esempio, possiamo effettuare delle videochiamate, mandare dei messaggi o dei fiori, il tutto per ricordare che ci siamo e che ci saremmo quando la persona sentirà il bisogno di parlare.

Ricordarsi delle date importanti

Alcuni giorni più di altri saranno particolarmente duri. Pensiamo ad esempio all’anniversario di matrimonio di un marito che ha perso la moglie. Potremmo prefiggerci di annotare queste date sul calendario del nostro smartphone ed organizzare qualcosa per non lasciare solo il nostro amico in questa giornata particolare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *