Come creare una postazione make-up in casa: tutti i dettagli da curare

Facciamo ordine!       

Avere una zona make-up in casa, dove riporre tutti gli strumenti di bellezza in ordine, magari dividendoli per tipologia e colore, è un vero e proprio sogno per ogni donna.
La mattina si è costrette a fare tutto in fretta, si ripongono gli oggetti in modo caotico, senza ordine e senza alcun criterio, per cui ogni volta che si ritorna alla postazione si fa sempre fatica a trovare quell’ombretto o quel rossetto rosso che tanto si abbina alla nostra camicetta.
Problemi da donna, grane quotidiane alle quali possiamo mettere fine con un po’ di fantasia, vediamo come.

Il ripiano come base

La prima cosa che occorre è un tavolino o una vecchia scrivania che non si usa più, meglio se dotata di cassettini, che aiuteranno in questo lavoro. Sul ripiano scelto si può adagiare un vetro, che renderà tutto brillante e sarà più semplice da pulire. Se si è brave nel bricolage, si potrebbero attrezzare almeno due mensole sopra il ripiano; mensole che dovranno essere montate a destra o a sinistra della scrivania per lasciare spazio allo specchio.

Tavolo e mensole costituiscono la base del lavoro, perché sarà necessario molto spazio per riporre i vari cassettini e i barattoli porta oggetti.
Si tenga bene a mente questa regola: per una postazione make-up che si rispetti e che davvero voglia risolvere il problema dell’ordine, lo spazio non è mai troppo.
Ma come sistemare tutto con precisione?

Dividere per selezionare

In primo luogo è necessario dividere e selezionare il make-up in maniera ordinata; ciò significa che nei cassetti si riporranno i diversi ombretti divisi per colori ed eventualmente fard e ciprie. Al di sopra del ripiano si posizionano dei barattoli o dei piccoli cesti in canapa. Se sono barattoli da cucina potrebbero essere decorati con fantasia, e magari legarli, nella parte del tappo, con del nastro resistente in diversi colori, per poi appenderli al muro tra una mensola e l’altra.
Se sono piccoli cesti di vimini, li si lasceranno così, nei loro colori naturali. Entrambi serviranno per riporre i pennelli: i più grandi in un barattolo e i più piccoli nell’altro. Per i pennellini mini, saranno utilizzati dei barattolini in vetro come quelli dello yogurt, con le stesse decorazioni dei contenitori più grandi.

In un apposito raccoglitore si dovranno selezionare i rossetti: dai gloss trasparenti ai rossetti, tutti ordinati per tonalità e colore, e in un piccolo vasetto accanto ai rossetti, un barattolo con i pennelli per applicare meglio il lipstick.

Scatole trasparenti, cassettiera ad altezza umana, barattoli, cesti cilindrici e cofanetti sono gli attrezzi necessari per avere tutto a portata di mano ma in modo ordinato. Il problema delle postazioni make-up in casa è infatti proprio questo, che gli oggetti solitamente sono piccoli e vengono riposti in modo confusionario, ma se si hanno a disposizione molti contenitori, ogni oggetto avrà la sua collocazione e tutto sarà in ordine e piacevole anche a guardarsi.

Sul ripiano preparato non potrà mancare uno spazio per salviettine struccanti, per un porta fazzoletti sempre a portata di mano, e per i cotton fioc in caso di sbavature del rossetto o dell’eye-liner.

Riguardo ai tool utilizzati per gli occhi, sarà necessaria una soluzione a parte. Alcuni barattoli non molto alti che potranno ospitare matite, crayon, mascara, e diversi tipi di eye-liner per gli occhi e per le palpebre. Ogni matita avrà la punta rivolta verso l’alto per maggiore praticità. Se non si amano i barattoli o non abbiamo fantasia e manualità per decorarli, si possono utilizzare delle tazze da cucina già colorate e facilmente lavabili in caso di polvere.
Su ogni contenitore si potranno apporre delle targhette su cui segnare il contenuto per una migliore catalogazione.

Lo specchio e la giusta illuminazione

È necessario inserire, nella postazione make-up, uno specchio di fronte alla seduta della scrivania. Lo specchio deve essere abbastanza grande e potrebbe essere decorato agli estremi con colori che riprendano quelli dei barattolini appesi alle mensole.

Ma ciò che è più importante, è la scelta dell’illuminazione. La luce, e lo sanno bene le donne, è un elemento fondamentale durante il make-up. Chi non ha mai provato l’imbarazzo di vedersi il viso nero come il carbone dopo aver esagerato con fondotinta e fard applicato nel bagno con le luci sbagliate? Quante hanno esagerato con l’ombretto nero perché le luci erano troppo soffuse? Una scelta errata dell’illuminazione potrebbe rovinare l’intera mise, in quanto luci e ombre sono fondamentali per l’applicazione dell’intero make-up, che va posato con grande attenzione.

Questo perché la luce deve essere chiara ma calda allo stesso tempo, partire dal muro ed essere abbastanza ampia, inoltre deve somigliare il più possibile alla luce naturale e trovarsi in una posizione ottimale rispetto allo specchio e alla seduta. Anche se il tavolo su cui sono posizionati gli attrezzi del make-up si trova accanto a una finestra e quindi gode della luce naturale, è comunque necessario inserire una buona illuminazione nel caso di trucco serale o di un giorno particolarmente uggioso. Idee economiche e green, grazie all’illuminazione a LED, si possono avere visitando il sito di eSconti.

Anche la manicure fa parte del make-up

Se in questa postazione ci occupiamo anche della manicure, allora sarà necessaria anche una lampada che adatta la propria luce in una posizione o nell’altra, affinché possa essere spostata durante le operazioni di “restauro”.

Per gli smalti e tutto ciò che occorre per la cura delle mani, è meglio adottare una cassettiera separata dal trucco, dal momento che sono oggetti che non vengono usati ogni giorno, e possono essere posizionati su una mensola a parte. In commercio ci sono dei contenitori da campeggio che si appendono al muro e si srotolano dall’alto verso il basso con tasche trasparenti. In questo contenitore si possono adagiare tutti gli smalti secondo le diverse tonalità, e solo le donne sanno quanti ne hanno!
Nella cassettiera riporremo il resto, compresa una crema nutriente per mani e unghie, e tutti i prodotti per le cuticole.

Nella stessa zona è possibile posizionare uno specchio reversibile che ingrandisce le immagini e consente un trucco più preciso, ma può essere anche adoperato nel caso in cui si dovesse usare una pinzetta per le sopracciglia.

In piccoli cassettini, vicini alla lampada posizionabile, sarà collocato l’occorrente per la bellezza delle ciglia, per allungarle, nutrirle, infoltirle con i ciuffetti di ciglia artificiali, la colla e tutto quanto necessario per la loro cura.

Nella zona centrale del ripiano sarà posta l’intera collezione di profumi o anche solo quelli preferiti, che si usano tutti i giorni e nei quali ci si identifica. Questi profumi devono stare nella zona trucco perché completano ogni make-up con un tocco di personalità e stile.

Via libera ai capelli

Se si usano piastre di diverso tipo, come quelle per lisciare, arricciare o fare onde ai capelli, sarebbe utile prendere un tappetino termico da poggiare su una mensola e riporvi sopra le diverse piastre, che possono essere utilizzate anche lontano dallo shampoo, magari per dare un’aggiustatina ai capelli dopo il risveglio.

Sulla mensola, avendola adibita alla cura dei capelli, potrebbe essere utile un contenitore per spazzole e pettini di diversa grandezza e dell’olio, segreto di bellezza di tutte le donne con i capelli lunghi, per ammorbidire o nutrire la lunghezza. Non può mancare, infine, un siero per le doppie punte!

Al di sotto del tavolo, accanto alla sedia o allo sgabello, sarà posizionato un cestino per i rifiuti, così da avere sempre tutto in ordine e pulito. Anche lo sgabello non va trascurato, è richiesta comodità e morbidezza. Questo significa che non deve essere troppo piccolo né duro, ma avere una seduta larga, che consenta una posizione molto vicina allo specchio e alla luce.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *