Mooncup e LadyP: cosa sono, a cosa servono e come si usano



Ups! Mi sa che quello di oggi sarà un post decisamente rivolto ad un pubblico femminile, i maschietti sono avvisati. Non solo, ma consiglio di lasciare fuori rigidità mentale e preconcetti da queste righe, perché i prodotti di cui parleremo sono, per molte di noi, quasi una rivoluzione.



Mooncup: di cosa si tratta e come si usa

Mooncup è una delle svariate coppette mestruali che si trovano in circolazione sia su Internet che in alcuni negozi fisici, io la comprai circa un anno fa in un negozio in Via Trebisonda a Genova che si chiama La Formica. Il prezzo si aggira attorno ai 30 euro e nella scatola base si trovano, oltre alla cup naturalmente, le istruzioni per l'uso ed un sacchettino in cotone dove riporla.





Per inserire la Mooncup occorre essere rilassate ed aver ben chiaro che non si sentirà male, forse giusto un leggero fastidio durante le primissime prove che passerà non appena si troverà la posizione ottimale d'inserimento.



 
  1.  Si fa bollire la mooncup in modo da disinfettarla
  2. La si piega prima in due parti, 
  3. poi in quattro in modo che risulti compatta.
  4. A questo punto la si inserisce. Potete servi sul wc o sul bidet, mantenete la muscolatura della zona rilassata ed inseritela con delicata decisione in modo che il "codino" non si affacci nella vulva, ma nemmeno sia troppo in alto nella vagina. Se rimarrà troppo esterno probabilmente vi darà fastidio per un po', se invece sarà troppo in alto risulterà più laborioso il recupero e potreste irritarvi (sia fisicamente che psicologicamente! ;) ) è bene assicurarsi che la coppetta si sia aperta, una volta inserita, girando leggermente il codino su se stesso.
  5. Ogni donna ha un flusso suo, regolato da ormoni, stress ed altre variabili individuali. Possiamo parlare però di un lasso di tempo di 4-8 ore entro cui svuotare la Mooncup. 
  6. Per svuotarla ci si lava bene le mani e ci si siede su wc o bidet, si rilassa nuovamente la muscolatura e si cerca il "codino", utile ad estrarre la Mooncup senza problemi: una volta preso con la punta di indice e pollice lo si tira delicatamente stando bene attente sia a tenerlo stretto che a non farne cadere il contenuto in giro.
  7. (non c'è l'immagine, ma è una tappa sottointesa) lavare la coppetta con un detergente intimo, sciacquare benissimo e poi reinserirla. 
  8. Ripetere tutta l'operazione finché non è terminato il ciclo.

Vi lascio con qualche altra immagine dal libretto illustrativo (cliccateci sopra per ingrandirle):






Il mio parere
Penso che la Mooncup, così come le coppette mestruali in genere, possano cambiare la vita ad una donna in età fertile. Personalmente l'ho usata per andare al lavoro, per andare al mare, durante viaggi o lunghe passeggiate, facendo sport, stando fuori casa anche più di dodici ore di seguito... e non mi ha mai dato problemi di sorta. Io preferisco tenere un salvaslip, ma moltissime donne la usano senza alcun ulteriore assorbente esterno. Usando la coppetta si è comode, protette dal rischio di sporcarsi per ore, non si inquina e si spendono circa 30 euro per anni di protezione.
Ringrazio di cuore Francesca (LadyMija83) che con questo video mi ha aperto un nuovo mondo più igienico, più comodo, più ecologico ed anche più economico.

Lady P: di cosa si tratta e come si usa

La Lady P è uno strumento indicato per chi campeggia e per chi, più in generale, non ha a disposizione un bagno pulito. Noi donne rischiamo un sacco di infezioni utilizzando bagni non perfettamente puliti e personalmente la cosa mi spaventava e capitava perfino che non andassi in bagno per ore se vedevo un bagno troppo mal ridotto (stazione-treni-università-luoghi pubblici in genere).

Ma ecco di cosa sto parlando:


La LadyP è una sorta di imbuto in silicone medico che può essere sterilizzato (ricordo che la pipì è sterile, se la si sterilizza lo si fa prima di utilizzarla, dopo basta lavare con semplice acqua e sapone) esattamente come le coppette mestruali e serve alle donne a fare la pipì in piedi, semplicemente. Questo comporta qualche dubbio, inizialmente, dettato dal fatto che abbiamo preconcetti piuttosto radicati e può non essere semplice superarli in favore della nostra igiene personale e salute... d'altra parte un sacco di conquiste igieniche inizialmente hanno fatto storcere la bocca a molta gente!


La LadyP si usa semplicemente stando in piedi appoggiando la parte anteriore dell'imbuto alla sinfesi pubica e la parte posteriore a coprire la vulva verso il perineo. Il beccuccio va direzionato in avanti, l'anellino deve rimanere nella parte verso l'alto, in caso contrario la LadyP non farebbe il suo dovere e potreste sporcarvi.

Attenzione a direzionare il flusso con precisione, ma soprattutto ad indossare correttamente la LadyP!


In dotazione, con l'acquisto della LadyP, c'è l'astuccio protettivo dove conservarla per non sporcarla o perderla e una cannula che personalmente mi ha fatto sorridere e che non ho mai usato, da aggiungere per direzionare meglio il flusso. L'astuccio protettivo è bucherellato, in questo modo se riporrete la LadyP, dopo averla lavata, non perfettamente asciutta non ci saranno problemi e l'umidità non rimarrà intrappolata favorendo proliferazioni batteriche.





Un'altra aggiunta, questa volta utile, presente nella confezione sono le salviettine per l'igiene intimo, da portare comodamente con sè. Io ho utilizzato la LadyP in montagna, durante delle lunghe camminate e mi sono trovata molto bene. Il prossimo passo probabilmente sarà usarla in bagni pubblici o di treni, perché una volta che ci si è abituate all'idea è difficile pensare a tutte le scomodità e ai rischi igienici del non usarla.


Con la LadyP, acquistata dal sito, mi sono stati inviati materiali informativi vari e questi due codici sconto, uno per LadyCup (altra coppetta mestruale, ce ne sono davvero di molte marche!) e una per LadyP, che di suo ha un costo più che ragionevole di 15 euro, se non è aumentato nel frattempo.



Se avete perplessità o dubbi a riguardo ditemi pure, ho cercato di parlarvi di questi strumenti come ne ho parlato alle mie amiche, ma potrei non essere stata completamente chiara, inoltre anche le vostre esperienze in merito sono preziose.

Vi mando un bacione,

 

Des su Instagram

Licensing

Licenza Creative Commons
Trucchi Svelati reviews, makeup and more blog by Des is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported License.
Based on a work at www.trucchisvelati.it


I diritti d'autore sulla grafica del banner sono riservati e non è pertanto possibile redistribuire, pubblicare, o modificare la grafica senza il consenso scritto dell'autrice.
Per informazioni contattare des@trucchisvelati.it
Ebuzzing - Top dei blog - BellezzaEasy Google PR CheckFollow on Bloglovin

Non sai come iscriverti a Bloglovin'?
Te lo spieghiamo noi in 5 passi!

Analytics