Oleoliti con metodo a caldo: Camomilla e Carota + struccante homemade



Buongiorno e buona domenica a tutti!
Oggi parliamo di oleoliti di camomilla e carota e, come bonus, di uno struccante bifasico homemade!

Ho scelto di fare i miei primi due oleoliti con il metodo a caldo perché non mi ricorderei mai di smuovere il vasetto una volta al giorno per 30/40 giorni!
(Per chi avesse seguito le precedenti puntate e si stesse chiedendo "e l'oleolito di limone che fine ha fatto?" beh debbo ammettere la sconfitta: mi sono ammuffite le scorze di limone perché non li ho lasciati all'aria, non avendo terrazzo o prato... ci riproverò quest'estate magari portandomi i limoni a casa dei miei in campagna e togliendo lì la scorza...mi pare però di aver letto da qualche parte di non lasciarli proprio alla luce diretta del sole. Vi saprò dire ;))

Dunque ecco cosa ci serve:


  • olio di riso,
  • olio di semi di girasole,
  • olio di jojoba,
  • carote tagliate alla julienne e fatte asciugare un po' all'aria (almeno fino a vederle un po' "molle", che vuol dire meno acqua da dover poi togliere dall'olio pena l'irrancidimento precoce!) oppure
  • camomilla essiccata (io ho usato questa di altro mercato, ma si trova anche in erboristeria),
  • un bel barattolone della marmellata (sono resistenti al calore molto più dei vasetti di vetro normali),
  • una pentola alta,
  • una presina o uno strofinaccio.
1- Mettete camomilla o carote nel vostro vaso, versate gli olii fino a coprire per bene tutto fino a poco prima del tappo. Alcuni consigliano di non mettere il tappo nel caso delle carote, ma di coprire con un tessuto da fissare con un elastico. Sicuramente questo metodo aiuta a far evaporare l'acqua dal preparato, ma mi terrorizza perché durante la cottura (4 ore circa) non è raro che il vaso tenti la fuga girandosi contro un bordo e poi, nei casi peggiori, ribaltandosi completamente in acqua. Se vi dovesse succedere senza tappo non so come e se ci siano modi di recuperare qualcosa del vostro lavoro... quindi fate vobis ;)

2-Mettete lo strofinaccio sul fondo della pentola, ci mettete sopra il vostro vaso ben chiuso (nel caso come me preferiate il tappo) e mettete il fuoco normale, quando vedete iniziare a bollire l'acqua abbassate il fuoco e lo lasciate al minimo per 4 ore. Dev'esserci un pochino di movimento, ma non troppo, come una serata estiva infrasettimanale in riviera.


Il nostro esperto controlla che l'olio di riso sia di buona qualità.


3- Durante la cottura dovete stare attente che appunto il vostro vaso non si giri, non deve assolutamente entrare acqua nell'olio. Una volta passate le 4 ore tirate fuori il vaso e lasciatelo raffreddare. Mettetelo poi in un posto buio e lasciatelo macerare ancora 3 giorni.

4- Procedete con due filtraggi: il primo con un bel colino largo da cucina in modo da togliere "il grosso", ma attenzione a non sprecare i preziosi elementi macerati: schiacciate bene con un cucchiaino o cucchiaio in modo da recuperare più olio possibile (è quello più ricco di attivi!)

5- Il secondo filtraggio va fatto usando un pezzo pulito di tessuto (vecchia federa, vecchio lenzuolo, vecchia maglietta...) di cotone oppure io ho usato un po' di carta filtro per cappa da cucina, più veloce e comunque piuttosto economica. In caso sia rimasta acqua nel vostro macerato la troverete sotto l'olio: buttatela via senza remore, è vostra nemica! :D


Piccolo bonus: lo struccante bifasico fatto in casa!

Vi avviso che ho usato cose che volevo finire, perché lo struccante poi si risciacqua, quindi non mi sono fatta problemi ad usare l'acqua di rose (che sappiamo tutte non avere un buon inci) e l'olio di mandorle di auchan (del quale non so nulla di certo, quindi preferisco usarlo per questo genere di prodotti visto i nostri trascorsi in fatto di oli economicissimi). Ho aggiunto, come consigliato da Carlita, mezza dose di jojoba e mezza di ricino, utili entrambi per le ciglia ^^


...È davvero molto semplice, ecco le dosi:
  • 3 parti acqua distillata alle Rose, ma se l'avete ovviamente è meglio un idrolato di hamamelis, più delicato ancora perché completamente naturale;
  • 2 parti olio di mandorle dolci;
  • 1 parte tra jojoba e ricino.
E basta...tutto qui =) Vi assicuro, mano sul cuore, che è fantastico ^^ Strucca benissimo, è velocissimo da fare e da usare ed è decisamente economico =)
Bene se avete dubbi scrivetemi, sto studiando molto in questo periodo :D
...un bacione e buon pomeriggio!

 

Des su Instagram

Licensing

Licenza Creative Commons
Trucchi Svelati reviews, makeup and more blog by Des is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported License.
Based on a work at www.trucchisvelati.it


I diritti d'autore sulla grafica del banner sono riservati e non è pertanto possibile redistribuire, pubblicare, o modificare la grafica senza il consenso scritto dell'autrice.
Per informazioni contattare des@trucchisvelati.it
Ebuzzing - Top dei blog - BellezzaEasy Google PR CheckFollow on Bloglovin

Non sai come iscriverti a Bloglovin'?
Te lo spieghiamo noi in 5 passi!

Analytics