Consigli per passare all'ecobio


Ciao ragazze/i,
l'altro giorno grazie ad un commento di una ragazza mi è venuto in mente di scrivere un post dedicato al passaggio all'ecobio con consigli che derivano dalla mia esperienza personale.
Come ho già detto altre volte, le persone fanno una scelta consapevole secondo il loro libero arbitrio per quanto riguarda i prodotti da usare, quindi ognuno usa un po' quello che vuole :) l'importante secondo me è essere informati ed è da tanto tempo ormai che penso che la scienza in generale come la chimica e la biologia debbano essere patrimonio di tutti e non solo di chi sceglie di studiarlo per tutta la vita.
Infatti queste discipline che sembrano davvero poco concrete invece riguardano tutto ciò che ci sta intorno!
Detto questo, nessuna ragazza deve essere attaccata per ciò che usa o per i soldi che spende per comprarsi le sue creme, i suoi trucchi ecc ognuno fa le sue scelte.

Per quanto mi riguarda ho deciso di cambiare prodotti circa un annetto fa perchè...non è che ci sia proprio un vero perchè in realtà ho voluto provare :)
Vi racconto un po' la mia esperienza, i negozi dove acquistavo e dove acquisto ora...spero che vi sia utile!
Premetto che non ho mai avuto una bella pelle: acne, cicatrici, punti neri, pori dilatati, in più sono olivastra quindi non è diciamo una pelle da Heidi ecco -.-' e neanche dei bei capelli perchè sono spessi ma si spezzano facilmente e pensavo che la colpa a tutto questo fossero i prodotti che usavo prima che contenevano degli ingredienti aggressivi che a lungo andare mi hanno fatto allergia (Katon e Nikel).
Dopo le allergie era diventato un po' difficile comprare non solo al supermercato ma in generale...esistono i prodotti che non contengono il Katon ma non si sa niente sul contenuto di Nickel; così ho iniziato a guardarmi intorno e per quanto riguarda creme viso, contorno occhi e mascara (i bagnoschiuma e gli shampoo sono davvero troppo cari) andavo in farmacia e per lo più ricadevo su prodotti Avène, Vichy, Lierac e Bionike, poi ho provato anche shampoo solidi di Lush e anche prodotti da profumeria soprattutto di Collistar e Clinique sempre stando attenta all'INCI ma guardando solo se erano presenti i conservanti che mi danno fastidio.
Ma i risultati non si vedevano affatto...e così ho iniziato a guardare su youtube, sui blog e in tanti canali ho trovato ragazze che parlavano di prodotti ecobio e mi sono documentata degli effetti reali delle sostanze sulla cute, e così dopo un po' stufa di aver provato tanti prodotti e di aver speso soldi a vuoto ero davvero intenzionata a trovare qualcosa di nuovo con un rapporto qualità/prezzo corretto e così ho fatto il mio primo ordine da Fitocose consapevole del fatto che la pelle e i capelli non sarebbero stati il massimo per i primi tempi, ma non era un problema visto che non ho mai avuto pelle da bambola e capelli da fata :D
Per quanto riguarda il viso non ho avuto nessuna reazione strana...anzi è stata un graduale miglioramento! Ora non ho la pelle da bambola intendiamoci, ma è molto più luminosa di prima e so che adesso respira davvero e infatti è molto meno grassa di prima, per quanto riguarda i capelli ho avuto invece dei problemini nel senso che li lavavo ma rimanevano sporchi e pesanti e questo è andato avanti per un mese circa, ma come ho già detto tante volte facendo sport io sono comunque abituata a lavarmi i capelli 3 o 4 volte a settimana e quindi non ho fatto fatica ad "accettare" il fatto che quello shampoo lì per lì non mi avesse lavata bene perchè sapevo che il giorno seguente dopo allenamento avrei fatto comunque un'altra doccia.
Dopo un mese i miei capelli erano morbidi, puliti e il tempo tra un taglio e l'altro per togliere le doppie punte è esattamente raddoppiato.
Piano piano iniziando a conoscere bene l'INCI e le sostanze da evitare viene normale provare altri prodotti e cercare altre marche, io ho sempre comprato da Fitocose e sempre lo farò perchè mi trovo benissimo e come dice il mio ragazzo "Squadra che vince non si cambia" :D però ho provato anche prodotti di AromaZone e di recente ho effettuato anche un ordine da TiarèLucca di cui poi faremo una haul io e Des^^
Come succede per i prodotti tradizionali poi si riescono a riconoscere i prodotti che valgono dalle sòle e la capacità di acquisto migliora e si impara molto a risparmiare.
La mia pelle e i miei capelli hanno reagito così ma so che molte ragazze non tollerano i prodotti ecobio quindi il consiglio che posso dare è senz'altro quello di provare per uno o due mesi dando una chance a questo tipo di cosmesi alternativa diciamo...ma se ciò si dovesse rivelare un fallimento o comunque un peso si ritorna alla cosmesi tradizionale perchè la cura del corpo e del viso deve essere prima di tutto un momento di relax che ci fa sentire bene con noi stesse.

Inoltre, credo che il passaggio ai prodotti ecobio debba essere fatto graduale soprattutto per i capelli e secondo me l'ordine ideale da seguire è questo che io ovviamente non ho seguito perchè non ne avevo idea :P
1) Terminare i prodotti tradizionali che avete a casa o regalarli, non buttate via tutto in blocco perchè sprecare non va bene
2) Eliminare i siliconi: molte marche da supermercato hanno cambiato le formulazioni dei propri prodotti di recente e hanno subito eliminato i siliconi che occludono i pori della pelle favorendo la formazione di comedoni e brufoletti e rivestono il capello soffocandolo favorendo la formazione della doppie punte!
Provate questi prodotti e aspettate che i capelli e la pelle si abituino, questo passaggio ha anche una funzione economica diciamo, nel senso che se proprio vedete che non vi trovate e che volete ritornare ai prodotti tradizionali non avrete speso minimo 6 € per uno shampoo ecobio, ma solo dai 2,5€ ai 3,5€ per uno shampoo da supermercato!
So che l'Ultradolce Garnier e il Fructis non hanno siliconi e mi sembra anche la Nivea, comunque i siliconi sono abbastanza semplici da riconoscere perchè terminano tutti con la desinenza -one o -ane ma potete guardare sul biodizionario e farvi un foglietto da tenere nel portafoglio, piano piano li ricorderete a memoria!
3) Diluire i tensioattivi (SLES e SLS): mettete una bottiglietta vuota (da circa 50 ml) di un vecchio bagnoschiuma terminato e quando fate la doccia la riempite di acqua e ci diluite dentro lo shampoo, in questo modo i tensioattivi saranno allungati e non saranno troppo aggressivi sulla pelle
4) Eliminare i tensioattivi: se volete provare ad eliminare definitivamente i tensioattivi di sintesi SLES e SLS ora dovete per forza acquistare on line credo per passare ad uno shampoo verde e quelli che ho provato finora io sono della Fitocose e per ora vi ho parlato di questo, ma volevo provare anche quelli della Tea.
Per i primi tempi effettuate pure due lavaggi se vi sembra che non vengano puliti i capelli
5) Diluire lo shampoo ecobio: quando i capelli si saranno abituati ai tensioattivi vegetali potrete usare anche gli shampoo ecobio diluiti e passare a fare anche solo un lavaggio

Dopo che i capelli hanno passato queste cinque fasi potete iniziare a fare impacchi pre-shampoo a base di olii, yogurt e miele!
A partire dal punto 2) in poi (quindi dalla decisione di iniziare ad eliminare certe sostanze) si deve avere la cura di eliminare le stesse sostanze da shampoo, balsamo, maschera, lozioni termoprotettrici e prodotti da applicare sulle punte)!
Questo è molto importante per non vanificare il lavoro che state facendo e andando avanti con il percorso lo capirete sempre di più, infatti se ci fate caso dopo che siete da tempo ai  punti 3), 4) o 5) andare dalla parrucchiera, che usa prodotti professionali che hanno sicuramente un INCI diverso da quello che siete abituate ad usare, è un disastro perchè i capelli rimangono stopposi per un 2 settimane circa :D però va beh oh se bisogna tagliare i capelli non ci si può far niente!

Per quanto riguarda il viso e il corpo secondo me si può provare a passare direttamente ai prodotti verdi eliminando siliconi e paraffina che spesso sono presenti insieme nei prodotti da supermercato, profumeria e farmacia.
Dopo che la pelle del viso si è normalizzata un pochino, potete passare a struccarvi con le 3 biofasi (olio+saponetta+tonico o idrolato)!

Per quanto riguarda il make up, io non mi sono mai truccata un granchè, ma negli ultimi anni ho iniziato ad apprezzare un pochino e ho sempre usato prodotti tradizionali, poi ho provato svariati prodotti ecobio della Lavera ma la vera rivoluzione per me è stata il trucco minerale che mi ha fatto conoscere Des ^^, sto notando un netto miglioramento nella seboregolazione e nella scomparsa dei brufoletti e mi piace proprio l'idea di un trucco davvero curativo per la pelle.

Ci sono molti siti che vendono prodotti ecobio e trucchi minerali e vi consiglio di cercare un po' sul web per trovare quello che fa di più per le vostre tasche e le vostre esigenze, ma se avete bisogno chiedete!
Purtroppo per quanto mi riguarda non saprei consigliarvi negozi fisici che vendono prodotti ecobio a prezzi decenti perchè da me non ce ne sono e quindi posso solo consigliarvi di farvi una postapay e convertirvi all'acquisto online :D

Spero di esservi stata utile

-Chicuta-

 

Des su Instagram

Licensing

Licenza Creative Commons
Trucchi Svelati reviews, makeup and more blog by Des is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported License.
Based on a work at www.trucchisvelati.it


I diritti d'autore sulla grafica del banner sono riservati e non è pertanto possibile redistribuire, pubblicare, o modificare la grafica senza il consenso scritto dell'autrice.
Per informazioni contattare des@trucchisvelati.it
Ebuzzing - Top dei blog - BellezzaEasy Google PR CheckFollow on Bloglovin

Non sai come iscriverti a Bloglovin'?
Te lo spieghiamo noi in 5 passi!

Analytics