Gli IN&OUT di sempre: basi, fondi, correttori, ciprie, blush, terre


Gli IN&OUT generali
-
il trucco del viso


Ciao! Oggi ho deciso, sull'onda degli stupendi video di Mauryzya (spero di averlo scritto bene) aka passionexilmakeup, di iniziare anch'io un piccolo riassunto generale dei prodotti, fra quelli che ho, peggiori e migliori.

Ovviamente non ho intenzione di fare il suo stesso lavoro, io vi metterò più un'opinione personale tipo TAG, con un solo prodotto per ogni IN e ogni OUT.
Vi esporrò brevemente i motivi delle mie scelte, in alcuni casi dettate da prove protratte negli anni ed in alcuni altri semplicemente per un periodo, nel secondo caso ovviamente parliamo di prodotti che ho ritenuto i migliori/peggiori fra tutti quelli mai provati (da me, chiaramente ;)).

Spero la cosa possa interessarvi, magari pure aiutarvi e spero che anche voi vorrete fare qualcosa di simile...io adoro questo genere di post o video... Infatti a seguire ho già scelto e fotografato per il prossimo intervento i prodotti up&down del mese di giugno ;)

le BASI:


Ho scelto di bocciare e promuovere, in questo caso, due prodotti che ho da molto tempo e che non uso da un po'...in primis perchè le basi trucco non fanno bene alla pelle, come tutte sappiamo, secondariamente perchè nel tempo le imperfezioni si sono ridotte davvero molto e ho imparato a prendermi cura delle rughette dovute alla disidratazione con creme viso e occhi giuste per questo problemuccio.

IN: Pupa. Una base trucco vecchiotta, ma ancora buona, leviga la pelle, è trasparente e non ha odore, è facilissima da applicare e non lucida la pelle per niente... la prepara al trucco in modo ottimale.

OUT: Bottega Verde. Questa base non mi è mai piaciuta. Non ha mai fatto il suo dovere opacizzante nè servita a qualcosa come base appunto del trucco, non lisciando e riempiendo le rughette nè i pori dilatati. Inoltre, come tanti prodotti di questa marca, non è "verde" nemmeno un po' -.- bocciata!

i FONDOTINTA:


Qui l'out è un prodotto che ho provato due o tre volte proprio per accanimento terapeutico, poi ci ho mollato, l'in invece è un prodotto davvero fantastico, che ovviamente costa una decina di volte l'altro -.-' uff

IN: Shiseido. Eh niente da dire: liquido il giusto, dura tutta la giornata, ha la protezione 15 e una gamma di tonalità chiare pazzesche... non lucida, è leggero e comodo da indossare, la pelle del viso respira e non si spegne come con altri fondotinta dopo qualche applicazione. Ottimo.

OUT: Essence. Doveva essere un fondo leggero in quanto oil free, invece lucida che è un piacere. Inoltre, ancora peggio, dura pochissimo perchè davvero alla prima disattenzione o grattatina di guancia se ne va...e tanti saluti al trucco ben fatto, anche se è stato fissato con una buona cipria =(


i CORRETTORI:


Questi sono prodotti molto diversi, uno è un trio colorato di correttori cremosi, l'altro un correttore piuttosto liquido, anche se consistente, color beige chiaro.
In questo caso mi riservo di sottolineare che, ad oggi, io ancora un correttore da dirmi soddisfattissima non l'ho mai conosciuto, quindi ho detto tutto... diciamo che l'IN scelto è un buon correttore, migliore di molti altri.

IN: Collistar. Questo correttore non va nelle pieghette, illumina leggermente la zona levigandola ed uniformandola realmente. Un difetto? Il colore: dovrebbe essere più giallo per correggere al meglio la zona sotto l'occhio.

OUT: Essence. Purtroppo devo dire che, per quanto riguarda fondi e correttori, Essence non è una grande alternativa, almeno quanto lo è per accessori, smaltini, ombretti e specialmente le matite kajal. Per quanto riguarda questo prodotto penso sia stato una delle più grandi delusioni in campo di makeup da quando seguo le ragazze su youtube e i blog... famoso in modo inverosimile, considerato con rapporto qualità/prezzo clamorosa io ho trovato questo il correttore peggiore mai provato. Non scrive. I colori non colorano, il verde colora leggerissimamente di bianco, il rosa leggerissimamente di rosa e poi c'è un beige scuro che per correggere non ho idea di come potrebbe essere usato, visto che colora di arancio-beige ma è troppo scuro per il contorno occhi e in generale per il mio colore di pelle... oltretutto va nelle pieghe... bocciatissimo. Forse non lo cestinerò per tentare di usare il rosa come blush in crema... magari d'estate colorando pochissimo potrebbe anche andare... vi farò sapere nel caso ;)


le CIPRIE: Qui una cipria vecchissima e una nuova (la uso da un mesetto circa). La cipria nuova, come per il correttore, non è la perfezione totale che ricerco, ma è un'ottima cipria, comodissima da portarsi in borsetta, carina...

IN: Elf. Una cipria di cui si è parlato un sacco, carinissima esteticamente. Va detto che le sue polveri colorate prese singolarmente non fanno assolutamente nulla. Non colorano, non correggono, quindi lasciate ogni speranza... però tutti assieme fanno una polvere bianca che sul viso diventa trasparente, anche se tende a schiarire il volto... se non siete pallide e fiere di esserlo forse non è la cipria che fa per voi, ma a me piace davvero molto.

OUT: Maybelline. Non è trasparente, non esiste in colore trasparente, non è affatto a lunga tenuta nè opacizzante come dovrebbe esserlo una buona cipria. A me fa effetto mascherone anche se ne metto un velo, tende ad accumularsi durante il giorno in chiazze antiestetiche... insomma proprio non mi piace. Bocciata assolutamente.

i BLUSH:


Qui sull'out sono proprio straconvinta, sull'IN anche, anche se la scelta è stata difficilissima, ma ammetto una grossa influenza di colori estivi...per forza di cose ;)

IN: Madina. Questo blush in crema dura molto, è comodo da usare, ne basta davvero appena una ditatina leggera per colorare visto l'arancione deciso, è molto modulabile appunto perchè può apparire come un blush leggero o via via un po' meno (attenzione a non esagerare con i colori così forti, si rischia sempre di incorrere nel rischio dollz).

OUT: Pupa. Oddio. Chiamarlo Blush è davvero un'esagerazione, secondo il mio modo di vedere.
Devo premettere che non sono una grande fan di questa marca, l'ho sempre vista come troppo estetica e poco di qualità concreta. Questo prodotto è un brillantino unico privo di pigmentazione: il rosa non si vede assolutamente, solo luccichini... bah! Per me praticamente inutile.

le TERRE abbronzanti:



Indovinate qual'è il prodotto In e quello Out??
E invece vi spiazzo: il prodotto out è proprio quello più costoso

IN: Bottega Verde. Incredibile ma vero, si tratta di una buona terra, non farinosa, totalmente priva di brillantini e lustrini vari, di un bel colore e profuma di cocco, inoltre il costo si aggira sui 10 euro circa... ottima!

OUT: Chanel. Questa terra abbronzante colora pochissimo e tende all'aranciato...mi sta male ed è piena di brillantini... decisamente no. Fortunatamente è stato un regalo anni fa, quindi non mi faccio problemi a cestinare a questo punto.


Ecco qui... sperando di leggere vostri punti di vista in merito per ora vi saluto! ;)
Chao!

 

Des su Instagram

Licensing

Licenza Creative Commons
Trucchi Svelati reviews, makeup and more blog by Des is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported License.
Based on a work at www.trucchisvelati.it


I diritti d'autore sulla grafica del banner sono riservati e non è pertanto possibile redistribuire, pubblicare, o modificare la grafica senza il consenso scritto dell'autrice.
Per informazioni contattare des@trucchisvelati.it
Ebuzzing - Top dei blog - BellezzaEasy Google PR CheckFollow on Bloglovin

Non sai come iscriverti a Bloglovin'?
Te lo spieghiamo noi in 5 passi!

Analytics